29/03/2022
Largo Consumo 03/2022 - Notizia breve di comunicazione d'Impresa - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
Prodotti in primo piano

Hawaiano? No, italiano. Arriva il poke Dimmidisì

Hawaiano? No, italiano. Arriva il poke Dimmidisì

Che cos’è il poke? È un piatto tipico della cucina hawaiana apprezzato e diffuso ormai in tutto il mondo. Il termine significa “tagliare a pezzi” e infatti il poke originario è composto da un mix di pezzetti di pesce crudo, verdura e frutta, servito con riso. Secondo lo studio “Il mercato del poke in Italia. Analisi e trend di crescita” pubblicato da Growth Capital Cross Border, nel nostro Paese il poke è diventando l’ottavo cibo più ordinato a domicilio nel 2020, crescendo di oltre il 133% rispetto al 2019. Il mercato della pokerie in Italia è letteralmente esploso nel 2020, raggiungendo un valore di 86 milioni di euro, secondo Growth Capital, e passando a 98 milioni nel 2021. Si prevede possa raggiungere i 143 milioni nel 2024. Inoltre, secondo le analisi dell’ufficio studi Coop-Nomisma sull’Osservatorio Just Eat 2021, il poke risulta al terzo posto nei top trend dei prodotti healty del food delivery Italia, con una crescita del 76%.

La performance migliore è dei piatti healthy e veg & veg (Mercato Food Delivery Italia, segmento prodotti healthy, top trends)

Piatti vegetariani +127%
Piatti vegani +90%
Pokè +76%
Insalate +63%
Biologico +20%
Senza glutine +7%
TOTALE CUCINA HEALTHY +72%

Fonte: Ufficio Studi Coop-Nomisma sull’Osservatorio Just Eat 2021

 

Il consumo di poke è aumentato negli ultimi anni grazie a food trend che prediligono piatti e ingredienti salutari. Inoltre, il carattere personalizzabile del poke, con ingredienti facilmente intercambiabili, permette al consumatore di dare spazio al gusto personale. In particolare i millennial, attenti alla salute e alla qualità di ciò che mangiano, prediligono il poke ad altre alternative per il pranzo o la cena. Il poke è anche molto instagrammabile e perciò è presente nelle foto degli user sui social media. A ulteriore dimostrazione dell’importanza che sta assumendo questa tipologia di piatto, quest’anno il poke è entrato a fare parte del paniere Istat.

Dimmidisì Poke Bowl

La Linea Verde ha lanciato a maggio 2021 i Dimmidisì Poke Bowl, pensati per un nuovo target giovane da attrarre con una proposta capace di coniugare i mondi del fast e dell’healthy food e che ancora non aveva trovato spazio nei banchi frigo dell’ortofrutta, in Gdo. Da maggio a ottobre 2021 ne sono state vendute oltre 500.000 ciotole, al prezzo di 4,50 euro l’una.

Le 3 ricette, esotiche e originali, comprendono un ingrediente proteico abbinato a un elemento crunch, ingredienti vegetali, una salsa teriyaki, riso basmati e valeriana: salmone allevato in Norvegia, lavorato da fresco e affumicato secondo il metodo tradizionale con legno di faggio, semi di sesamo, soia edamame, pomodori semi secchi, mango, salsa teriyaki, riso basmati e valeriana; pollo grigliato (a marchio Fileni, 100% italiano, allevato a terra) con scaglie di mandorle, mais, peperoni grigliati, ananas, salsa teriyaki con peperoncino, riso basmati e valeriana; infine la nuova referenza al tonno.

Il nuovo poke di tonno Dimmidisì

A un anno di distanza dal lancio di successo, le Poke Bowl Dimmidisì tornano dal 22 marzo nel banco frigo dell’ortofrutta con una linea rinnovata e la nuova referenza Tonno Poké Bowl Dimmidisì: si tratta di tonno certificato dolphin safe, affumicato con legno di faggio, soia edamame, mango, carote, valeriana, riso integrale a grano lungo con scorze d’arancia grattugiate e salsa teriyaki. Oltre alla nuova referenza al tonno, i Poke Bowl Dimmidisì al pollo e al salmone conterranno un’aggiunta del 30% di riso, per dare più ricchezza alla ricetta.

I pack dei Poke Bowl sono realizzati con almeno il 75% di plastica riciclata, come riportato sulla confezione, contengono una forchettina in legno e l’imballo di copertura è in carta riciclata.

Per promuovere i novi poke La Linea Verde ha pianificato alcune instore promotion che si svolgeranno nel periodo estivo.

 

Un sistema di filiera

Dimmidisì è un brand dell’azienda La Linea Verde, uno dei maggiori produttori nazionali di prodotti ortofrutticoli freschi e pronti al consumo. Un’azienda agroalimentare molto legata al territorio, ma con una visione di sviluppo europeo e uno spirito orientato all’innovazione. La Linea Verde in Italia gestisce più di 2.000 ettari di coltivazioni disciplinati sotto un unico sistema di filiera agricola, controllata e certificata. Con il brand Dimmidisì e con i marchi della grande distribuzione europea produce insalate in busta, piatti pronti freschi a base vegetale, bevande fresche. Dispone di 8 stabilimenti produttivi: 3 in Italia e 5 all’estero (3 in Spagna, 1 in Francia e 1 in Serbia). Il fatturato di La Linea Verde ammontava a 320 milioni euro nel 2021, 5 milioni in più rispetto al 2020.

La Linea Verde Società Agricola S.p.A
Via Artigianale, 49 - 25025 Manerbio (BS), Italia
+39 030 9373611
info@lalineaverde.it
www.lalineaverde.it

Argomenti

Citati in questo articolo:
dimmidisì, Growth Capital Cross Border, Coop, Istat, Nomisma, La linea verde, just eat