italiano italiano English English
02/09/2019
Largo Consumo 09/2019 - Notizia breve - pagina 124 - 1/3 di pagina - Estrapolazione - Ferrini Nicoletta - Garosci Armando
 
 
Video: Grocery alimentare

Bragotto (Zerbinati): “L’esperienza con Amazon è stata positiva per la condivisione dei dati”

Per Zerbinati, fino a qualche tempo fa la gestione dei diversi canali e insegne non sarebbe stata una priorità. Per oltre 30 anni l’azienda familiare, fondata da Ferdinando Zerbinati, ha infatti rifornito con i suoi prodotti di IV e V gamma poco più di un cliente. «È stata la fortuna dell’azienda. Ma anche il suo limite », ha spiegato Massimo Bragotto, che dal 2015 segue il progetto Zerbinati con un focus particolare nella direzione commerciale e sviluppo strategico. L’azienda si era specializzata infatti nel gestire solo un grande cliente, allontanandosi da altri possibili contesti fintanto che Simone Zerbinati, terza generazione e oggi direttore generale, ha deciso di puntare su contenuti nuovi (bio-vegan, prodotti freschi, monodose, nuove ricette e nuovi mercati), proponendosi anche ad altre Gdo e arrivando ai discount. «Le relazioni di fornitura con discount e catene tradizionali rappresentano uno dei temi più delicati. Gestiamo questa situazione con una politica commerciale condivisa e trasparente, ragionando su formati, ricettazioni e così via che tengano conto del suo valore, ma anche degli accordi che abbiamo con i diversi canali. Occorre differenziare l’offerta in termini di contenuti e prezzo, magari proponendo un brand di fantasia, come abbiamo fatto con il nostro “Oggi dall’Orto”».

Per Zerbinati, fino a qualche tempo fa la gestione dei diversi canali e insegne non sarebbe stata una priorità. Per oltre 30 anni l’azienda familiare, fondata da Ferdinando Zerbinati, ha infatti rifornito con i suoi prodotti di IV e V gamma poco più di un cliente. «È stata la fortuna dell’azienda. Ma anche il suo limite », ha spiegato Massimo Bragotto, che dal 2015 segue il progetto Zerbinati con un focus particolare nella direzione commerciale e sviluppo strategico. L’azienda si era specializzata infatti nel gestire solo un grande cliente, allontanandosi da altri possibili contesti fintanto che Simone Zerbinati, terza generazione e oggi direttore generale, ha deciso di puntare su contenuti nuovi (bio-vegan, prodotti freschi, monodose, nuove ricette e nuovi mercati), proponendosi anche ad altre Gdo e arrivando ai discount. «Le relazioni di fornitura con discount e catene tradizionali rappresentano uno dei temi più delicati. Gestiamo questa situazione con una politica commerciale condivisa e trasparente, ragionando su formati, ricettazioni e così via che tengano conto del suo valore, ma anche degli accordi che abbiamo con i diversi canali. Occorre differenziare l’offerta in termini di contenuti e prezzo, magari proponendo un brand di fantasia, come abbiamo fatto con il nostro “Oggi dall’Orto”».

Video:

Leggi l'articolo cliccando sul tasto di seguito "Download" o guarda la video testimonianza.


 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Estrapolazione Ortofrutta e ortofrutticoli Orticoltura Quarta Gamma Piatti Pronti
 
Tag citati: Bragotto Massimo, Zerbinati

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati