01/03/2016
Largo Consumo 03/2016 - Notizia breve - pagina 105 - 1/8 di pagina - Redazione di Largo Consumo
 
 

Veronafiere in progresso in un 2015 impegnativo

Il preconsuntivo per la chiusura di esercizio 2015 di Veronafiere, periodo cruciale per l’organizzazione impegnata anche sul fronte dell’Expo Milano per il Padiglione VINO-A TASTE of ITALY, indica per la capogruppo un bilancio di 78 milioni di euro di ricavi rispetto ai 75,2 milioni del 2014, di cui 9 derivanti da Expo, e un ebitda di 6,6 milioni di euro con un’incidenza dell’8,5% sui ricavi, nonostante gli importanti investimenti per il Padiglione del Vino.

Il preconsuntivo per la chiusura di esercizio 2015 di Veronafiere, periodo cruciale per l’organizzazione impegnata anche sul fronte dell’Expo Milano per il Padiglione VINO-A TASTE of ITALY, indica per la capogruppo un bilancio di 78 milioni di euro di ricavi rispetto ai 75,2 milioni del 2014, di cui 9 derivanti da Expo, e un ebitda di 6,6 milioni di euro con un’incidenza dell’8,5% sui ricavi, nonostante gli importanti investimenti per il Padiglione del Vino. A livello di gruppo, di cui fanno parte anche le società Piemmeti, Médinit, Veronafiere do Brasil, Veronafiere Servizi, il fatturato aggregato ha raggiunto i 91,5 milioni di euro.

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Fiere Rating
 
Tag citati: Veronafiere Expo Milano Padiglione VINO-A TASTE of ITALY Expo Padiglione del Vino Piemmeti Médinit Veronafiere do Brasil Veronafiere Servizi

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati