italiano italiano English English
03/06/2019
Largo Consumo 05/2019 - Approfondimento - pagina 34 - 2 pagine e 2/3 - Ferrini Nicoletta
 
 
Tonno in scatola

Un settore economico a livello globale

Si fa presto a dire tonno in scatola. In tranci o filetti, al naturale o in olio extravergine d’oliva, pescato a canna, grigliato, aromatizzato con spezie, arricchito da verdure, legumi o cereali: c’è n’è davvero per tutti i gusti e in tutte le salse (o salamoie). E quest’eccezionale ampia varietà di offerta solletica e soddisfa i consumatori italiani. Una recente indagine commissionata da Doxa-Ancit (Associazione nazionale conservieri ittici) conferma che il tonno confezionato è presente nell’alimentazione del 94% della popolazione. A scegliere il prodotto sono soprattutto gli under 25 e le famiglie con bambini. Un italiano su 2 (circa il 43%) dichiara di consumarlo almeno una volta a settimana. A conquistare sono la facilità e la rapidità con cui questo alimento può diventare una portata completa e soddisfacente dal punto di vista del gusto e dei contenuti nutrizionali. A tutto ciò si aggiunge anche la versatilità: il tonno in scatola si presta, infatti, al consumo dentro e fuori casa, e può essere l’ingrediente base per la preparazione di tante ricette, dai primi ai secondi, da antipasti a spuntini. Si può inoltre reperire e conservare con semplicità ed è anche piuttosto economico.


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Conserve ittiche Tonno Pesce o ittici
 
Tag citati: Ancit, As do Mar, Associazione nazionale Conservieri ittici , Auriga, Battista Valsecchi Giovanni, Doxa, Generale Conserve, Migliaccio Pietro, Nino Castiglione, Santarsiero Vito, Sisa, Società italiana di Scienze dell’alimentazione

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati
Ittici