italiano italiano English English
04/11/2019
Largo Consumo 11/2019 - Approfondimento - pagina 16 - 1 pagina - Liuni Floriana
 
 
Ristorazione intelligente

Un menù per ogni cliente?

L'Ai entra nell’hamburger. Il fascino dell’intelligenza artificiale ha sedotto il clown più famoso del mondo, ed è così che McDonald’s ha deciso di investire ben 300 milioni in tecnologia per la gestione dei propri menù, acquisendo la start up israeliana Dynamic yield, specializzata in decision logic e tecnologia di personalizzazione. L’acquisizione più sostanziosa degli ultimi 20 anni ha lo scopo di mettere la società tecnologica a servizio del panino perfetto, per creare menù personalizzati a seconda del territorio (della situazione climatica, della cultura, della persona) da cui proviene l’ordine. A compiere la magia sarà la piattaforma multicanaled i Dynamic yield chiamata Personalization anywhere.


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Ristorazione Tecnologie Tecnologie per il commercio
 
Tag citati: Easterbrook Steve, Dynamic yield, McDonald´s, UberEats

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati