italiano italiano English English
04/07/2018
Largo Consumo 06/2018 - Approfondimento - pagina 91 - 1 pagina - Greguoli Venini Irene
 
 
Product Placement

Sponsor in fuga dal Grande Fratello

La 15a edizione del Grande Fratello sarà, con tutta probabilità, ricordata per la fuga degli sponsor: sono diverse le aziende che si sono pubblicamente dissociate o che hanno abbandonato la casa del reality show, motivate dal ripetersi di comportamenti violenti, insulti e minacce all’interno della trasmissione. Anche la rete ha dato il suo contributo; in particolare, in seguito agli atti di bullismo nei confronti della concorrente Aida Nizar, si è creata una vera e propria protesta sui social, attraverso l’hashtag #AdiosGF15, con il rischio di un potenziale impatto molto pesante sulla reputazione dei brand associati allo show. Il danno economico per Mediaset di questa fuga, secondo le indiscrezioni, potrebbe essere di 2-3 milioni di euro. Dal punto di vista di Codacons la trasmissione si è spinta troppo in là. «La televisione italiana non ha mai raggiunto livelli di trash così elevati – si legge in una nota dell’associazione – Tra volgarità di vario tipo, violenze verbali...

 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Comunicazione Pubblicità Televisione
 
Tag citati: Acqua Santa Croce, Aran Cucine, BellaOggi, Caffè Borbone, Changit, Codacons, D'Urso Barbara, F**K, Facebook, Fratelli Beretta, Giorgio, Givova, Grande Fratello, Gulliver Supermercati, Mediaset, Nintendo, Nizar Aida, Screen Hair Caire

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati