02/05/2016
Mercato & Imprese 2016 - Approfondimento - pagina 6 - 2 pagine - Redazione di Largo Consumo
 
 
Aceto e aceto balsamico

Più che un semplice condimento

I dati italiani dell’aceto indicano che il 74% è rappresentato dall’aceto di vino, il balsamico è intorno al 12%, quello di mele si attesta al 9% e gli aceti speciali si spartiscono il restante 5%. È un mercato abbastanza maturo, con un crescente peso delle private label e consumi stabili, anche se negli ultimi anni si è verificata un’accelerazione delle vendite di balsamico soprattutto all’estero, grazie a investimenti pubblicitari di varie aziende che hanno contribuito a diffondere la conoscenza del prodotto, ma anche per la crescente attenzione dei consumatori verso prodotti di qualità tradizionali italiani. A intervenire con ulteriori spunti è Sabrina Federzoni, amministratore delegato di Monari Federzoni.

 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Aceto
 
Tag citati: Consorzio di tutela, Aceto balsamico Modena Igp, Expo, Expo Milano 2015, Federzoni Sabrina, iBalsamic, Monari Federzoni, Nielsen TradeMis, Paese, Paesi, Plma, Scuola della Cucina italiana

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati
Nessun percorso di lettura correlato trovato