italiano italiano English English
06/08/2019
Largo Consumo 07/08 - 2019 - Notizia breve - pagina 101 - 1/3 di pagina - Redazione di Largo Consumo
 
 
Studi e ricerche

Perché le vendite dei picchi stagionali spesso vanno in fumo

I picchi stagionali di vendite rappresentano un’ottima opportunità per i retailer di incrementare i ricavi. Tuttavia, una ricerca condotta da Sapio Research per conto di Zetes, specialista in tecnologie per la supply chain, mette in luce come fino al 35% della spesa prevista dei consumatori durante l’alta stagione va in fumo con un impatto chiaramente negativo per le aziende che per attrezzarsi al meglio alla richiesta profondono grandi sforzi sia in termini di pianificazione che operativi. La chiave risiede nell’efficace gestione delle promozioni nei confronti delle quali il 40% dei consumatori, rivela l’indagine, ha riscontrato problemi e il 45% di questi ha conseguentemente deciso di non procedere all’acquisto. Oltre un terzo dei clienti intervistati ha constatato che il prodotto desiderato era esaurito. D’altra parte...

I picchi stagionali di vendite rappresentano un’ottima opportunità per i retailer di incrementare i ricavi. Tuttavia, una ricerca condotta da Sapio Research per conto di Zetes, specialista in tecnologie per la supply chain, mette in luce come fino al 35% della spesa prevista dei consumatori durante l’alta stagione va in fumo con un impatto chiaramente negativo per le aziende che per attrezzarsi al meglio alla richiesta profondono grandi sforzi sia in termini di pianificazione che operativi. La chiave risiede nell’efficace gestione delle promozioni nei confronti delle quali il 40% dei consumatori, rivela l’indagine, ha riscontrato problemi e il 45% di questi ha conseguentemente deciso di non procedere all’acquisto. Oltre un terzo dei clienti intervistati ha constatato che il prodotto desiderato era esaurito. D’altra parte il 62% dei grandi gruppi retail riconosce di non avere accesso ai dati sulla disponibilità dei prodotti in tempo reale, mentre il 72%non ha la capacità di avvisare i clienti di una difficoltà in rapporto all’evasione o alla consegna degli ordini durante i periodi di picco. Tra gli altri interessanti risultati del sondaggio emerge il fatto che il 22% dei consumatori è più propenso all’acquisto a fronte della possibilità di reso, ma oltre un quarto dei retailer intervistati ha rivelato problemi di gestione di quest’operazione durante l’alta stagione. Inoltre il 92% dei consumatori ritiene importante avere aggiornamenti sullo stato della consegna ma meno di un terzo dei retailer è in grado di essere preciso su questo punto. Importanti infine i tempi di attesa in negozio specie per gli shopper con poco tempo disponibile.

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Consumi e Consumatori Ricerche di mercato
 
Tag citati: Sapio Research, Zetes

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati