italiano italiano English English
01/02/2018
Largo Consumo 02/2018 - Approfondimento - pagina 18 - 2 pagine - Latella Elisa
 
 
Obblighi in etichetta

Lo stabilimento di produzione

Torna in Italia l’obbligo di indicare lo stabilimento di produzione in etichetta, attraverso il decreto legislativo n. 145 del 2017, pubblicato Gazzetta ufficiale il 7 ottobre scorso: 180 giorni di tempo per smaltire quanto stampato ed esaurire i prodotti già etichettati, regole a pieno regime quindi tra poco, ad aprile 2018. L’obbligo, che rende di fatto il regime nazionale più severo di quello comunitario, già previsto dalla legge italiana, era stato successivamente abrogato. Ora viene reintrodotto per garantire, oltre a una completa informazione al consumatore, un’immediata rintracciabilità degli alimenti da parte degli organi di controllo e, di conseguenza, una tutela della salute più efficace.


Nell'articolo:
  • Tracciabilità: obbligo di indicazione dello stabilimento di produzione in etichetta, le reazioni al decreto delle associazioni coinvolte

    Nell'articolo:
    • Tracciabilità: obbligo di indicazione dello stabilimento di produzione in etichetta, le reazioni al decreto delle associazioni coinvolte
       
       
      Abbonati per leggere il contenuto
       
      Tag argomenti: Etichettatura Imballaggio Tracciabilità della Filiera Normativa
       
      Tag citati: Mercuri Giorgio, Adiconsum, Aiipa, Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, Casalini Antonio, Coldiretti, Confagricoltura, De Masi Carlo, Dona Massimiliano, Efta, Federalimentare, Giansanti Massimo, Icqrf, Ministero delle Politiche Agricole, Moncalvo Roberto, Scordamaglia Luigi, Unionalimentari, Unione nazionale consumatori

      Notizie correlate

      Percorsi di lettura correlati