italiano italiano English English
03/10/2016
Largo Consumo 10/2016 - Approfondimento - pagina 38 - 1 pagina - Latella Elisa
 
 
Superfici di vendita

Le grandi strutture in centro città

Non c’è miglior pubblicità di una bella vetrina in centro: è sempre più diffuso l’high street retail ovvero l’offerta commerciale nelle strade più centrali delle grandi città, ambita da grandi fondi d’investimento che tengono d’occhio il fenomeno di rigenerazione urbana, dato da un lato dallo spostarsi degli uffici nelle nuove aree del terziario e dall’altro dalla possibilità di aperture, proprio nei “salotti buoni” delle principali città italiane, di strutture all’insegna dell’efficienza energetica e di una nuova idea di commercio. Nel corso degli ultimi anni sono intervenuti a livello nazionale molti decreti, poi convertiti in legge – il decreto n. 223 del 2006, il n. 138 del 2011 e il n. 1 del 2012 –, in un’ottica di bilanciamento tra interessi contrastanti, a tutela della libertà d’iniziativa economica.


Nell'articolo:
  • Normativa nazionale in materia di apertura di spazi commerciali nei centri cittadini

    Nell'articolo:
    • Normativa nazionale in materia di apertura di spazi commerciali nei centri cittadini
       
       
      Abbonati per leggere il contenuto
       
      Tag argomenti: Grandi magazzini Normativa Urbanistica
       
      Tag citati: Comune, Decreto legge n° 1 del 2012, Decreto legge n° 223 del 2006, decreto legislativo 114 del 1998, Decreto n° 138 del 2011, delibere comunali n. 36 del 2006 e n. 86 del 2009, L. 14 settembre 2011, n. 148, legge 15 marzo 1997, n. 59, legge n° 248 del 4 agosto 2006, legge n° 27 del 24 marzo 2012, legge regionale n. 50 del 2012, Legge urbanistica n° 1150 del 1942, Naf, Provincia, Regione, Testo Unico in materia edilizia (dpr n° 380 del 2001), “Disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica, nonché interventi in materia di entrate e di contrasto all’evasione fiscale”, “Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività”, “Riforma della disciplina relativa al settore del commercio", “Ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo”

      Notizie correlate

      Percorsi di lettura correlati