italiano italiano English English
01/06/2018
Largo Consumo 06/2018 - Approfondimento - pagina 22 - 1 pagina - Del Fatti Marilena
 
 
Elettronica di consumo

Le catene tra crisi e acquisizioni

L'anno si è aperto con un susseguirsi di annunci che hanno autorizzato diversi organi di stampa a parlare apertamente di una crisi delle insegne dell’elettronica di consumo. A iniziare la serie la decisione di Castoldi e Galimberti, 2 storiche catene ben note in Lombardia e aderenti a Euronics, di far ricorso al concordato preventivo. Dopo un periodo di grandi difficoltà, a metà marzo Dps, il socio del gruppo Gre a cui facevano capo 43 dei circa 200 punti di vendita a marchio Trony, è stata costretta a dichiarare fallimento. Infine, a metà febbraio Mediaworld ha presentato un piano di trasformazione e sviluppo in cui, tra l’altro, ha annunciato la chiusura dei negozi di Grosseto e Milano Stazione Centrale per ragioni di insostenibilità economica, insieme alla decisione di trasferire la propria sede da Curno a Verano Brianza.


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Elettronica di consumo Fotografia Elettrodomestici Elettrodomestici Bianchi Piccoli Elettrodomestici Informatica e Information Technology
 
Tag citati: Aires, Andreoli, Castoldi, Cerioni, Dps, Euronics, Galimberti, GfK TEMAX Italia, Gre, Ignis, Mediaworld, Mediaworld, Monclick, Scozzoli Andrea, Trony, Whirpool

Notizie correlate