italiano italiano English English
25/07/2019
Largo Consumo 06/2019 - Approfondimento - pagina 23 - 1 pagina - Latella Elisa
 
 
Pratiche commerciali sleali

L’Europa vigila

Una persona che ha un appezzamento di terra dove coltiva frutta e verdura e il magnate di un impero aziendale agricolo multinazionale tecnicamente sono entrambi imprenditori. Però, nei fatti, vanno incontro a difficoltà molto diverse. Tenendo conto di queste differenze il Parlamento europeo ha varato nuove misure per proteggere gli agricoltori dalle pratiche commerciali sleali da parte degli acquirenti e dei distributori della filiera agroalimentare. Sì, perché in tempi di crisi economica è necessario tener conto del fatto che anche le piccole e medie imprese devono essere messe nelle condizioni di stare sul mercato. Stop ai ritardi nei pagamenti per i prodotti consegnati, alle cancellazioni unilaterali tardive o alle modifiche retroattive dell’ordine, al rifiuto dell’acquirente di firmare un contratto scritto con il fornitore e all’uso improprio di informazioni...

 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Normativa Concorrenza
 
Tag citati: Commissione europea, Unione Europea

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati