italiano italiano English English
04/11/2019
Largo Consumo 11/2019 - Notizia breve - pagina 9 - 1/5 di pagina - Redazione di Largo Consumo
 
 
Accadimenti aziendali

Ilapak triplica l’impianto di Foiano

Con l’inaugurazione del nuovo stabilimento, di oltre 6.000 mq, a Foiano della Chiana, Arezzo, continua il percorso di crescita di Ilapak Italia, società del Gruppo Ima, che produce macchine confezionatrici verticali per il food packaging primario con utilizzo di materiale flessibile. Il nuovo quartier generale, in precedenza di 2.000 mq, occupa circa 100 dipendenti ed è stato progettato nel rispetto dell’ambiente. Si tratta, infatti, di un complesso in grado di assicurare, grazie a precise scelte impiantistiche, ridotti consumi energetici, salubrità degli ambienti e massima attenzione alla sicurezza e al benessere dei lavoratori: dai pannelli fotovoltaici al sistema domotico con stazione meteo, dall’utilizzo di luci a basso consumo energetico all’illuminazione esterna crepuscolare.

Con l’inaugurazione del nuovo stabilimento, di oltre 6.000 mq, a Foiano della Chiana, Arezzo, continua il percorso di crescita di Ilapak Italia, società del Gruppo Ima, che produce macchine confezionatrici verticali per il food packaging primario con utilizzo di materiale flessibile. Il nuovo quartier generale, in precedenza di 2.000 mq, occupa circa 100 dipendenti ed è stato progettato nel rispetto dell’ambiente. Si tratta, infatti, di un complesso in grado di assicurare, grazie a precise scelte impiantistiche, ridotti consumi energetici, salubrità degli ambienti e massima attenzione alla sicurezza e al benessere dei lavoratori: dai pannelli fotovoltaici al sistema domotico con stazione meteo, dall’utilizzo di luci a basso consumo energetico all’illuminazione esterna crepuscolare. Nello sviluppo si è tenuta in forte considerazione l’ecosostenibilità ambientale: l’azienda è infatti plasticfree. Ha spiegato Alberto Vacchi, presidente e amministratore delegato di Ima: “L’innovazione nel processo produttivo e nei prodotti procede di pari passo con la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente in cui viviamo e operiamo. Nei prossimi mesi punteremo, in particolare, su Ima Nop (No plastic), progetto al servizio del packaging che impiega nuovi materiali ecocompatibili”. Ilapak, che conta altre sedi in Italia (Bologna), Svizzera, Germania, Stati Uniti e Cina, è stata acquisita da Ima nel 2013 e ha un volume d’affari in crescita. Ha chiuso il 2018 con un fatturato di 31,5 milioni di euro.

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Tecnologie Tecnologie per la logistica
 
Tag citati: Gruppo IMA, Ilapak Italia, Vacchi Alberto

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati