italiano italiano English English
04/04/2019
Largo Consumo 03/2019 - Approfondimento - pagina 106 - 1 pagina - Ferrini Nicoletta
 
 
Real estate

Domanda di spazi a Milano e Roma

Dopo un 2017 in accelerazione, l’immobiliare italiano ha chiuso il 2018 con il freno a mano tirato. Complici l’incertezza politica e un moderato calo dei prodotti, lo scorso anno le transazioni immobiliari nel nostro Paese sono diminuite complessivamente del 22% circa rispetto all’anno precedente, laddove invece il mercato Ue ha conosciuto una lieve espansione. In questo scenario, la logistica immobiliare spicca tuttavia con buone prestazioni, addirittura superiori a quelle del 2017. Da quanto si legge nel report CBRE Italy Real Estate Market Outlook 2019, l’anno da poco concluso ha visto un’ulteriore contrazione del rendimento prime, che evidenzia l’attrattività del settore, il quale si impone come destinazione di investimento “primaria”. Nel periodo in analisi, è aumentata l’attenzione per destinazioni diverse dalle usuali. Ciò non si riscontra solo negli investimenti, ma anche nel take-up, vale a dire...


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Immobili
 
Tag citati: CBRE Italy, Jones Lang Lasalle, World Capital

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati