01/07/2014
Largo Consumo 07-08/2014 - pagina 0 - Notizia breve - 1/6 di pagina
 
 

Crollano le superfici delle risaie lombarde

In attesa del raccolto a settembre, che quest’anno dovrebbe superare le 500.000 tonnellate, il riso lombardo traccia il bilancio di una situazione peraltro di forti difficoltà. I sempre più risicati margini di guadagno, sottolinea la Coldiretti Lombardia, hanno portato alla “cancellazione” dal 2013 [...] Leggi tutto

In attesa del raccolto a settembre, che quest’anno dovrebbe superare le 500.000 tonnellate, il riso lombardo traccia il bilancio di una situazione peraltro di forti difficoltà. I sempre più risicati margini di guadagno, sottolinea la Coldiretti Lombardia, hanno portato alla “cancellazione” dal 2013 di oltre 11.000 ettari di superfici coltivate a livello regionale, per una perdita corrispettiva di quasi il 12% del totale senza praticamente recuperi quest’anno. Il record al ribasso si è registrato nel lodigiano dove si sono persi quasi 1.000 ettari di risaie, il 48% in meno. Ciò nonostante la Lombardia continua a restare la regione più produttiva su scala nazionale, rappresentando più del 40% degli oltre 216.000 ettari coltivati a riso in Italia.

 
Autore: Redazione di Largo Consumo
 
Tag argomenti: Riso
 
Leggi tutto
Contenuto fruibile tramite registrazione
Tag citati: Coldiretti Lombardia

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati
Riso