italiano italiano English English
30/05/2018
Largo Consumo 05/2018 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Made in Italy

Coldiretti fa il punto sulle api e sul miele

Coldiretti segnala un boom del miele nel carrello della spesa degli italiani, con un aumento del 5,1% sul valore degli acquisti nel 2017, spinto dalla svolta salutistica nei comportamenti alimentari. È quanto emerge da un’analisi su dati Ismea divulgata in occasione della Giornata mondiale delle api del 20 maggio, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni unite (Onu). In media una singola ape visita circa 7.000 fiori al giorno e ci vogliono 4 milioni di visite floreali per produrre 1 kg di miele. 3 colture alimentari su 4 dipendono in una certa misura per resa e qualità dall’impollinazione dalle api, tra queste [...]

Nell'articolo:

  • L’apicoltura italiana in cifre

Coldiretti segnala un boom del miele nel carrello della spesa degli italiani, con un aumento del 5,1% sul valore degli acquisti nel 2017, spinto dalla svolta salutistica nei comportamenti alimentari.

È quanto emerge da un’analisi su dati Ismea divulgata in occasione della Giornata mondiale delle api del 20 maggio, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni unite (Onu).

In media una singola ape visita circa 7.000 fiori al giorno e ci vogliono 4 milioni di visite floreali per produrre 1 kg di miele. 3 colture alimentari su 4 dipendono in una certa misura per resa e qualità dall’impollinazione dalle api, tra queste ci sono le mele, le pere, le fragole, le ciliegie, i cocomeri e i meloni, secondo la Fao. In Italia esistono più di 50 varietà di miele a seconda del tipo di pascolo delle api.

Gli sbalzi termici con l’improvviso ritorno della pioggia e del freddo hanno stressato le api, che sono restate negli alveari e hanno dimezzato la produzione di miele di inizio stagione. Gli effetti del clima aggravano il già pesante deficit registrato nel 2017 quando la produzione di miele made in Italy è risultata pari a circa 10 milioni di kg, uno dei risultati peggiori della storia dell’apicoltura moderna.

Una situazione che ha peggiorato la dipendenza dall’estero con le importazioni che nel 2017 hanno superato i 23 milioni di kg, con un aumento di quasi il 4% rispetto all’anno precedente. Quasi la metà di tutto il miele estero in Italia arriva da 2 soli Paesi: Ungheria con oltre 8,5 milioni di kg e la Cina con quasi 3 milioni di kg, ai vertici per l’insicurezza alimentare.

L’apicoltura italiana in cifre
alveari
1,2 mln
apicoltori
45.000
valore stimato
2 mld €
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati Coldiretti
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Import Export Miele Agricoltura Associazioni e Consorzi Ricerche di mercato Ambiente MADE IN ITALY Clima e temperature
 
Tag citati: Coldiretti, Fao, Giornata mondiale delle api, Ismea, Onu

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati