italiano italiano English English
09/09/2019
Largo Consumo 07/08 - 2019 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Operazioni finanziarie

CTI FoodTech quota i primi minibond su ExtraMot Pro

Sono in quotazione all’ExtraMot Pro i primi minibond emessi da CTI FoodTech, società salernitana che produce macchinari per l’industria di trasformazione alimentare, in particolare denocciolatrici di pesche e albicocche, e vende linee complete per la lavorazione delle pesche. L’emissione gode della garanzia InnovFin rilasciata dal Fondo Europeo per gli Investimenti ed è stata interamente sottoscritta da Banca Sella, che è anche arranger dell’operazione. I titoli, emessi per un milione di euro, pagano una cedola del 3,9%, hanno scadenza gennaio 2021 con struttura amortizing. Il Documento di ammissione spiega che i proventi dell’emissioni serviranno a finanziare il programma di crescita e in particolare gli investimenti in tecnologia per ampliare la capacità produttiva...

All'interno dell'articolo:

Tabella – I numeri di CTI FoodTech, 2018

Sono in quotazione all’ExtraMot Pro i primi minibond emessi da CTI FoodTech, società salernitana che produce macchinari per l’industria di trasformazione alimentare, in particolare denocciolatrici di pesche e albicocche, e vende linee complete per la lavorazione delle pesche. L’emissione gode della garanzia InnovFin rilasciata dal Fondo Europeo per gli Investimenti ed è stata interamente sottoscritta da Banca Sella, che è anche arranger dell’operazione. I titoli, emessi per un milione di euro, pagano una cedola del 3,9%, hanno scadenza gennaio 2021 con struttura amortizing. Il Documento di ammissione spiega che i proventi dell’emissioni serviranno a finanziare il programma di crescita e in particolare gli investimenti in tecnologia per ampliare la capacità produttiva.
«Questa operazione rappresenta un primo step di un percorso di sviluppo intrapreso dall’azienda finalizzato a una ulteriore crescita sui mercati di riferimento, costituiti per l’85% da quelli esteri con l’obiettivo di incrementare la capacità produttiva ampliando il numero di macchinari prodotti e continuando ad investire nello sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche – spiega Gennaro Crescenzo, responsabile del Territorio Sud di Banca Sella – Questa operazione ci permetterà di proseguire il nostro percorso di crescita imprenditoriale, da sempre focalizzato su progetti ad alto valore di innovazione tecnologica. Nel corso della nostra attività, abbiamo conseguito oltre 100 brevetti in 20 Paesi del mondo. Negli ultimi anni abbiamo sviluppato prodotti industriali all’avanguardia, anticipando di fatto Industria 4.0, che hanno ottenuto i più prestigiosi riconoscimenti del settore a livello internazionale. Tutte le nostre macchine vengono prodotte in un nuovo stabilimento 4.0».

I numeri di CTI FoodTech, 2018
3,8 milioni di euro di ricavi
1 milione di euro di ebitda
3,9 milioni di euro di debito finanziario netto
Oltre 600 impianti installati e funzionanti negli stabilimenti di aziende di trasformazione industriale della frutta
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati aziendali
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Borsa Attrezzature Attrezzature per l´alimentare Industria di trasformazione alimentare
 
Tag citati: Banca Sella, Crescenzo Gennaro, CTI Food Tech, InnovFin

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati