03/03/2016
Largo Consumo 02/2016 - - Notizia breve - 1 pagina - pubblicato on line
 
 
Prezzi

Andamento delle vendite nella Gdo

I dati emersi dal Growth Reporter di Nielsen rivelano che, nel quarto trimestre 2015, i volumi di vendita dei beni di largo consumo su scala europea sono aumentati dello 0,8% anno su anno, mentre i prezzi sono cresciuti solo dell’1,3%, il dato più basso registrato a partire dal terzo trimestre 2010 [...] Leggi tutto

I dati emersi dal Growth Reporter di Nielsen rivelano che, nel quarto trimestre 2015, i volumi di vendita dei beni di largo consumo su scala europea sono aumentati dello 0,8% anno su anno, mentre i prezzi sono cresciuti solo dell’1,3%, il dato più basso registrato a partire dal terzo trimestre 2010 (+1,1%). I distributori hanno assistito a un incremento degli incassi pari al 2,1% (incremento dei volumi + incremento dei prezzi). 

 

In Italia la crescita nominale nel quarto trimestre 2015 è stata dell’1,4% rispetto allo stesso trimestre del 2014 (crescita dei volumi pari all’1,1% + crescita dei prezzi pari allo 0,3%).

 

Fra i cinque maggiori mercati nell’Europa occidentale, la Spagna (+2,7%) ha fatto registrare il tasso di crescita nominale più elevato, prima di Germania e Francia (entrambe +1,5%). Solamente quattro dei Paesi europei hanno visto un declino nella crescita nominale: Svizzera (-2,3%), Finlandia (-1,1%), UK (-0,5%) e Slovacchia (-0,2%).

 

I volumi delle vendite dei prodotti della grande distribuzione in Europa risultano essere in crescita poiché i consumatori si avvantaggiano del più basso tasso di incremento storicamente registrato dai prezzi. Nello stesso tempo, per il settimo trimestre consecutivo, la quantità venduta di articoli – alimentari, bevande e prodotti per la persona. ecc. – ha fatto registrare una crescita anno su anno.

 

In Europa le diminuzioni più brusche dei prezzi sono state osservate in Svizzera (-1,6% anno su anno) e Portogallo (-1,3%). Anche in altri quattro Paesi – Finlandia, Irlanda, Germania e Repubblica Ceca – si è verificato il fenomeno della deflazione. All’altro estremo della classifica, la crescita più elevata è stata registrata in Turchia (+9,2%) e Ungheria (+3,1%).

 

Nel complesso, la Turchia ha proseguito la strada già imboccata da tempo facendo rilevare di gran lunga la più elevata crescita nominale anno su anno (+9,5%), seguita da Ungheria (+5,5%), Svezia (+4,9%) e Grecia (+4,8%).

 
Autore: Redazione di Largo Consumo
 
Tag argomenti: Consumi e Consumatori Prezzi
 
Leggi tutto
Contenuto fruibile tramite registrazione
Tag citati: Growth Reporter Nielsen Paesi

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati