italiano italiano English English
01/06/2017
Largo Consumo 06/2017 - Approfondimento - pagina 18 - 1 pagina - Hassan Robert
 
 
Occupazione

Amazon come datore di lavoro

Alta tensione in Amazon. I lavoratori denunciano problemi riguardo i ritmi incessanti. Non ci sono pause caffè e tutto è controllato dai badge: se diminuisce la produttività i dipendenti vengono richiamati e in seguito demansionati, hanno paura a dichiarare infortuni legati alla produzione. Rivendicano dunque più flessibilità sugli orari di lavoro: 30 minuti di pausa pranzo sono pochi per chi compie tanti chilometri a piedi ogni giorno tra gli scaffali e la richiesta ai lavoratori di rinunciare ad alcuni minuti della loro pausa per partecipare ai briefing per loro è inopportuna. Tuttavia, quella di Amazon, in provincia di Piacenza, è una realtà passata da 60 unità nel 2011 a 1.500 del 2016.

Nell'articolo:
  • Le problematiche espresse dai lavoratori Amazon
    Nell'articolo:
    • Le problematiche espresse dai lavoratori Amazon
       
       
      Abbonati per leggere il contenuto
       
      Tag argomenti: Commercio elettronico Risorse umane Lavoro, Occupazione
       
      Tag citati: Amazon, Bendetti Francesca, Cgil, Cisl, De Rosa Pino, Inail, Molinari Fiorenzo, Ugl, Uil

      Notizie correlate

      Percorsi di lettura correlati