italiano italiano English English
30/12/2017
Largo Consumo 12/2017 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Delivery urbano

A Cremona prime consegne robotizzate

Terminati con successo i due mesi di sperimentazione sulle strade di Cremona, il pony express robot Yape (Your Autonomous Pony Express) ha effettuato la sua prima consegna. Il primo pacco è stato trasportato da Yape dalla sede di Confcommercio Cremona al municipio, un percorso di 400 metri che il pony express ha effettuato in completa autonomia e sicurezza tra marciapiedi e attraversamenti pedonali, sfruttando i propri sensori, semplicemente supervisionato da personale della polizia municipale e osservato a distanza dalla centrale operativa allestita al Crit Polo per l’Innovazione Digitale di Cremona. Yape è il primo veicolo elettrico interamente Made in Italy progettato e realizzato dal team di oltre [...]

Nell'articolo:

  • La scheda di Yape

Terminati con successo i due mesi di sperimentazione sulle strade di Cremona, il pony express robot Yape (Your Autonomous Pony Express) ha effettuato la sua prima consegna. Il primo pacco è stato trasportato da Yape dalla sede di Confcommercio Cremona al municipio, un percorso di 400 metri che il pony express ha effettuato in completa autonomia e sicurezza tra marciapiedi e attraversamenti pedonali, sfruttando i propri sensori, semplicemente supervisionato da personale della polizia municipale e osservato a distanza dalla centrale operativa allestita al Crit Polo per l’Innovazione Digitale di Cremona.

Yape è il primo veicolo elettrico interamente Made in Italy progettato e realizzato dal team di oltre 70 ingegneri della "Fabbrica di Imprese" milanese e-Novia, sul quale di recente la multinazionale dell’automotive Eldor Corporation ha investito sei milioni di euro. Yape è semplice da usare: grazie a un’app collegata a una piattaforma di gestione, gli utenti possono chiamare sotto casa propria il postino robot e affidare il pacchetto al suo vano porta pacchi. Per spedire basta indicare nell’app l’indirizzo di destinazione, lasciando al gps il compito di rilevarne la posizione. Alla consegna, il destinatario è abilitato all’apertura del vano soltanto con un sistema di face recognition.

 

La scheda di Yape
Lungo 60 centimetri, largo 70 centimetri, peso di 15 chilogrammi
Viaggia su due ruote dotate di motori elettrici autonomi che minimizzano il consumo di energia
Può trasportare pacchi fino a 70 chilogrammi
Riesce a muoversi negli spazi stretti e irregolari delle città, sia su marciapiede (a una velocità massima di sei chilometri orari) che su pista ciclabile (dove può raggiungere fino a 20 chilometri orari) con un’autonomia di circa 80 chilometri, è in grado di evitare gli ostacoli e interagire con l’ambiente circostante (per esempio con i semafori)
Con la scansione del volto riconosce mittente e destinatario mentre il sistema di sensori gli permette di tracciare, durante le consegne, una mappa dettagliata del manto stradale, lo stato dei marciapiedi e la dislocazione, dove presenti, dei binari dei tram
Fonte: Elaborazione Largo Consumo
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Trasporti SPEDIZIONI/SPEDIZIONIERI/CORRIERI
 
Tag citati: Confcommercio Cremona, Crit Polo per l’Innovazione Digitale di Cremona, Eldor Corporation, Enovia, Fabbrica di Imprese, Yape, Your Autonomous Pony Express

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati