10/07/2020
Largo Consumo 06/2020 - Notizia breve - pagina 4 - 2 pagine - Salomone Luca
Le copertine di Largo Consumo

Botto (Libera Brand Building): «I marchi italiani dovranno riaprirsi a quei contenuti di qualità e di eccellenza che costituiscono il loro patrimonio»

Botto (Libera Brand Building): «I marchi italiani dovranno riaprirsi a quei contenuti di qualità e di eccellenza che costituiscono il loro patrimonio»

Commenti dei lettori alla riflessione apparsa sulla copertina del 3/2020

Dall’emergenza sanitaria all’emergenza economica il passo è stato breve e il Governo si è detto pronto a varare un piano straordinario a sostegno del Made in Italy comprensivo di una campagna di comunicazione, parimenti straordinaria, nei principali Paesi esteri n cui l’Italia è presente con le proprie specialità vinicole e alimentari.

Poiché tale campagna di comunicazione, come dichiarato dal nostro Ministro degli Esteri, dovrebbe partire a emergenza sanitaria finita, siamo certi che ciò possa avvenire in tempi ragionevolmente prevedibili data l’attuale situazione in cui il Coronavirus tende velocemente a moltiplicarsi in un mondo totalmente privo di barriere vaccinali?

Risponde

Roberto Botto, Fondatore e Ceo Libera Brand Building

 

«Vanno rimesse al centro le competenze e i marchi italiani dovranno riaprirsi a quei contenuti di qualità e di eccellenza che costituiscono il loro patrimonio, per riallacciare, con i consumatori italiani ed esteri, le fila del racconto istituzionale di sé»

Argomenti

Citati in questo articolo:
Stradiotti Libero, Gruppo Deoleo, Lifonti Diego, The Story Group, parmacotto, Amaro Lucano, sassoni roberto, consorzio tutela provolone valpadana, Carapelli Firenze, vena leonardo, Botto Roberto, schivazappa andrea, libera brand building