23/10/2020
Largo Consumo 09/2020 - Approfondimento - pagina 4 - 8 pagine - Ferrini Nicoletta
Csr

L’impegno ai tempi del Covid: la crisi frena molte iniziative

L’impegno ai tempi del Covid: la crisi frena molte iniziative

Nel 2020 la Csr (corporate social responsibility o responsabilità sociale d’impresa) viaggia con il freno a mano tirato. Dopo un periodo di crescita costante durato quasi 20 anni e culminato nel 2019 con la cifra record di 1,771 milioni di euro complessivamente investiti in iniziative di Csr da parte delle aziende italiane, le previsioni per l’anno ancora in corso sono tutt’altro che buone. La crisi economica dovuta alla pandemia di Coronavirus potrebbe spingere molte realtà a ridimensionare il proprio impegno e quindi a rivedere o anche limitare le attività di responsabilità sociale d’impresa e sviluppo sostenibile. Il timore emerge chiaramente alla lettura dei dati contenuti nel 9° “Rapporto sull’impegno sociale delle aziende”, statistica promossa e pubblicata dall’Osservatorio Socialis di Errepi comunicazione, realizzata dall’istituto di ricerca Ixè.

Argomenti

Citati in questo articolo:
Errepi comunicazione, Ixè, Università Mercatorum di Roma, Uciri, Fondazione dottor Sorriso, Ail, Scarpetta rossa, Okapia Onlus, Crai, Altromercato, franceschini alessandro, la viola mario, osservatorio socialis