03/07/2020
Largo Consumo 06/2020 - Approfondimento - pagina 122 - 1 pagina - Laura Magna
Società benefit

In nome del bene comune

Euro company, Illycaffè, Aboca. Sono 3 nomi noti di aziende italiane che hanno scelto di essere impacting per statuto, diventando società benefit. Si tratta di una ragione giuridica che realizza nei fatti l’ideale di un’impresa «servizio alla società piuttosto che fonte di profitto per i suoi proprietari », per dirla con le parole del giurista americano Edwin Merrick Dodd, che la pensava così già nel 1932, appena dopo la Grande crisi. La B corp però vedrà la luce negli USA solo nel 2010 e in Italia, secondo Paese al mondo ad averla istituita, nel 2016, con la legge di bilancio 208/2015. Come recita la legge, una società benefit è un’azienda che nell’esercizio di un’attività economica «persegue una o più finalità di beneficio comune e opera in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori e ambiente, beni e attività culturali e sociali, enti e associazioni e altri portatori di interesse». La gestione delle B corp deve essere volta al bilanciamento dell’interesse...

Argomenti

Citati in questo articolo:
merrick dodd edwin, d-orbit, dermophisiologique, croqqer, Mailwork ecosostenibili, illy andrea, euro company, illycaffè, Aboca, Agcm, mercati massimo, zani mario, CUOA Business School