01/07/2021
Largo Consumo 06/2021 - Approfondimento - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
Fiere

Aspettando TUTTOFOOD2021: intervista all'exhibition manager Paola Sarco

Aspettando TUTTOFOOD2021: intervista all'exhibition manager Paola Sarco

Quali sono i tratti caratterizzanti della prossima edizione di TUTTOFOOD che la distinguono dalle altre fiere internazionali del settore alimentare?

Innanzitutto, quest’anno TUTTOFOOD si tiene dal 22 al 26 ottobre, un momento dell’anno in cui già in condizioni normali il settore F&B riprende dopo la pausa estiva e che quest’anno a maggior ragione vedrà il rilancio legato alla ripartenza. Inoltre in queste date la manifestazione si terrà in co-location con HostMilano e MEAT-TECH, consentendo di esplorare alcune filiere nella loro completezza e di avere una visione ancora più ampia sui trend emergenti.

In poche edizioni TUTTOFOOD è diventata la più importante manifestazione agroalimentare in Italia e tra le prime quattro in Europa, in grado non solo di creare nuove opportunità di business, ma anche di fare networking e scoprire le nuove tendenze del settore. Nel panorama italiano, si distingue per l’elevato livello di internazionalizzazione e per la capacità unica di riunire sotto lo stesso tetto tutti gli attori delle filiere, dalle grandi aziende alle piccole realtà d’eccellenza. TUTTOFOOD è unica in Italia anche per la folta presenza di grandi buyer internazionali della GDO e del Retail, dell’HoReCa e dell’e-commerce, oltre che per un palinsesto di eventi senza confronti caratterizzato da elevata qualità di contenuti e relatori di alto profilo.

TUTTOFOOD è l’appuntamento dove, ogni due anni, le aziende presentano l’innovazione. La fiera, inoltre, può vantare una serie di partnership con le più autorevoli Associazioni di settore italiane e internazionali, che contribuiscono con contatti, contenuti e affondi sui trend emergenti. Queste collaborazioni non riguardano solo i giorni di manifestazione, ma spesso proseguono anche durante l’anno continuando a supportare gli operatori nello sviluppo del loro business. Tra il 2021, anche grazie al digitale, abbiamo dato un forte impulso a queste iniziative per consolidare un vero e proprio network di relazioni dirette con i più importanti stakeholder del mercato, in particolare grazie alla stretta collaborazione con ICE, oltre che con la pianificazione per coinvolgere sempre più blogger, influencer e trend setter. Prosegue inoltre anche il focus su USA, Canada e Middle East, con il coinvolgimento di associazioni e camere di commercio.

Le manifestazioni in tempo di COVID: quale il messaggio di rassicurazione che TUTTOFOOD si sente di dare ai suoi operatori per il prossimo anni? È prevista eventualmente una alternativa in versione ‘on line’ qualora dovesse essere purtroppo necessario? In che modo la fiera rappresenta i nuovi trend social sul food?

In questi mesi Fiera Milano ha avuto modo di strutturare il protocollo Safe Together che permette di visitare la manifestazione in piena sicurezza. Lo testimoniano le diverse manifestazioni in presenza già organizzate con successo implementando misure che hanno garantito l’efficacia dell’evento nel pieno rispetto della sicurezza di tutti. Con l’esperienza maturata in questo periodo siamo confidenti che potremo organizzare una manifestazione in presenza efficace e coinvolgente come sempre, garantendo la sicurezza di tutti i partecipanti.

Nel frattempo abbiamo rafforzato i contenuti web e social, lanciato i webinar, ridisegnato i cataloghi digitali. Inoltre, offriremo una mappa digitale della manifestazione in grado di consentire la fruizione da remoto, e trattative dirette e in tempo reale. Nello spazio fisico del quartiere espositivo, ci siamo dotati di una serie di strumenti tra cui: un’infrastruttura composta da 80 ledwall ad alta risoluzione e adattabili ad una grande varietà di tipologie di infotainment, lanciata nel mese di settembre nel quartiere di Rho; una heatmap che permetterà una geolocalizzazione all’interno del quartiere, una mappa che monitora flussi e percorsi i nei padiglioni per una migliore interazione tra buyer ed espositore; una nuova app di quartiere (con il nuovo sistema di wayfinding, di fast track, di prenotazione parcheggi e di ristorazione).

Quali i numeri – ad oggi – della manifestazione? La fiera sarà anche un momento di ‘contenuti’: quali gli ospiti e i momenti di rilievo ad ora previsti (attuabili anche qualora dovesse svolgersi ‘on line’)?

Questo è un anno diverso da tutti gli altri, in cui non avrebbe senso fare confronti con le edizioni precedenti o basarsi semplicemente sui numeri. A nostro parere tutto il settore fieristico, e in particolare una manifestazione da sempre focalizzata sulle eccellenze come TUTTOFOOD, oggi deve guardare a un nuovo paradigma in cui i fattori rappresentativi del successo sono altri: bisogna puntare sulla qualità, sia nelle proposte degli espositori, sia nei contenuti e nell’esperienza di visita. In questo senso stiamo facendo un lavoro molto mirato, che punta ad avere in manifestazione non “tanti” visitatori ma visitatori che “contano tanto”.

In questa attenzione alla qualità delle proposte spiccano sicuramente i contenuti degli eventi. Ritorna Retail Plaza, l’evento dove fare il punto sull’innovazione nella GDO e Retail e che quest’anno si avvale della partnership con Retail Institute Italy, l’associazione punto di riferimento del settore nel nostro Paese. Moltissimi i temi caldi che verranno approfonditi: dai nuovi formati del Retail, con un focus su Luxury & Curation, o la crescita del Food Delivery e del Last Mile, ai servizi sempre più personalizzati nel Retail omnicanale del futuro, dalla sostenibilità e le evoluzioni digitali del marketing e della Grocery transformation, fino alle conversazioni con i top manager della GDO che parleranno dei loro modelli di business e strategie per innovare.

Tra gli altri, sono già confermati Cris Nulli, Founder di Appetite for Disruption; Matteo Sarzana, CEO di Deliveroo e Presidente Assodelivery; Elisa Pagliarani, General Manager di Glovo Italia; Massimiliano Silvestri, Presidente di Lidl; Patrizio Podini, Presidente & CEO di MD; Giorgio Santambrogio, DG di Gruppo Végé. Parteciperà inoltre Giuseppe Stigliano, CEO di Wunderman Thompson Italy (Gruppo WPP), Docente di Retail Marketing Innovation in IULM, Cattolica e Politecnico di Milano e coautore dei volumi Retail 4.0 - 10 Regole per l’Era Digitale e Onlife Fashion - 10 regole per un mondo senza regole. Evolution Plaza, l’altra grande “piazza” di TUTTOFOOD 2021, sarà dedicata all’innovazione nei suoi aspetti più tech: app, food delivery, e-commerce, tracciabilità. Un’arena per le più attuali soluzioni e anima dell’area TUTTODIGITAL, che proporrà iniziative tanto dei grandi player come di start-up innovative, accompagnate da buone pratiche portate degli espositori.

Per la divulgazione dei contenuti digitali durante l’anno, la manifestazione si avvale anche del know-how del partner Netcomm, il consorzio italiano del commercio digitale. Di grande rilievo anche lo spazio Innovation Area, che presenterà il nuovo evento in collaborazione con le testate Gdoweek e Mark Up, dedicato alle soluzioni più innovative del settore, ed esporrà i prodotti premiati. Senz’altro TUTTOFOOD 2021 sarà ancora di più anche un luogo dove parlare, vedere, toccare tutto ciò che riguarda l’innovazione in tema di tecnologia: app, food delivery, e-commerce, tracciabilità. Evolution Plaza sarà l’arena per le più recenti e attuali soluzioni per la trasformazione digitale e sarà l’anima dell’area TUTTODIGITAL, che proporrà iniziative tanto dai grandi player come da start-up innovative, accompagnate da best practice portate direttamente dagli espositori.

Per la divulgazione dei contenuti digitali durante l’anno, la manifestazione si avvale anche del know-how del partner Netcomm, il consorzio italiano del commercio digitale. Tra le nuove partnership di quest’anno si annovera quella con DNV, tra i leader mondiali delle certificazioni nel settore F&B, che presenterà i dati di una sua ricerca. Non mancheranno poi dimostrazioni e shoow-cooking realizzati con l’aiuto degli chef più rinomati aderenti ad APCI, l’Associazione Professionale Cuochi Italiani, che studieranno insieme alle aziende le migliori ricette per presentare i prodotti delle aziende.

Nelle aree espositive, tra le novità spicca TUTTOFRUIT, l’area dedicata al fresco ortofrutticolo e le innovazioni della IV e V gamma, che valorizza i prodotti ortofrutticoli ad alto contenuto di servizio. L’edizione 2021 punta inoltre su una crescita organica degli ultimi settori lanciati – TUTTOWINE, TUTTODIGITAL e TUTTOHEALTH – e su un consolidamento dei settori tradizionali.