italiano italiano English English
10/11/2017
Largo Consumo 10/2017 - Notizia breve - 1 pagina - pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
E-commerce

ePrice consolida la leadership su categorie core e spinge la crescita del marketplace

Il Consiglio di Amministrazione di ePrice (sino allo scorso 30 gennaio denominata BANZAI e prima piattaforma nazionale di e-Commerce quotata sul segmento STAR di Borsa Italiana), ha approvato i risultati al 30 settembre 2017. “Nei primi nove mesi del 2017 il mercato Tech and Appliance è risultato debole, con una crescita più che dimezzata rispetto all’anno precedente e peggiore delle nostre attese. Tale fenomeno è osservabile maggiormente nel 2Q17 e nel 3Q172. Nonostante la debolezza congiunturale, ePrice ha dimostrato la propria forza ed è riuscita a performare meglio del mercato a livello di GMV confermando la leadership online in particolare su [...]

Nell'articolo:

  • ePrice: la sintesi dei dati e fatti di rilievo (primi 9 mesi 2017)

Il Consiglio di Amministrazione di ePrice (sino allo scorso 30 gennaio denominata BANZAI e prima piattaforma nazionale di e-Commerce quotata sul segmento STAR di Borsa Italiana), ha approvato i risultati al 30 settembre 2017.

“Nei primi nove mesi del 2017 il mercato Tech and Appliance è risultato debole, con una crescita più che dimezzata rispetto all’anno precedente e peggiore delle nostre attese. Tale fenomeno è osservabile maggiormente nel 2Q17 e nel 3Q172. Nonostante la debolezza congiunturale, ePrice ha dimostrato la propria forza ed è riuscita a performare meglio del mercato a livello di GMV confermando la leadership online in particolare su grandi elettrodomestici e TV.” - dichiara Pietro Scott Jovane, Amministratore Delegato di ePrice “Nel semestre ePrice ha scelto strategicamente di sostenere la crescita con intense attività promozionali, con impatto avverso sulla marginalità, per continuare a aumentare la propria massa critica. Per questa ragione ePrice ha attivato a partire da Settembre 2017 un processo di focalizzazione dell’offerta first party sui prodotti core (GED, TV e Clima) ed accelerato la penetrazione del marketplace sulle restanti categorie, al fine di accrescere la competitività dell’offerta e recuperare profittabilità. Tale strategia nel breve periodo comporta un rallentamento dei ricavi, a favore di una più marcata crescita del GMV, con il conseguente allargamento del gap di performance tra i due, come si evidenzia già nel corso del 3Q17. Si rammenta che ePrice infine è tornata in comunicazione nel 4Q17, con una innovativa campagna a sostegno delle attività legate alle vendite natalizie e al Black Friday trasmessa in TV, online e per la prima volta anche in radio.”

ePrice: la sintesi dei dati e fatti di rilievo (primi 9 mesi 2017)
GMV: +9.3% YoY a Euro 178,3 milioni
Marketplace: +54% YoY
Ricavi: Euro 133,2 milioni, +4,7% vs. 9M16
Margine Lordo: 14,7% dei ricavi, in miglioramento rispetto al 2Q17
Ebitda adjusted: Euro -10 milioni
Risultato Netto negativo: Euro 15,8 milioni
Liquidità netta: Euro 15,7 milioni
Entra in funzione il nuovo magazzino a Truccazzano
ePRICE torna in comunicazione con una campagna multisoggetto in TV, online e anche in radio
Programma di Buy Back
Fonte: Elaborazione Largo Consumo su dati ufficiali dell'azienda

I numeri di ePRICE

Nei primi nove mesi del 2017 i ricavi di ePRICE sono pari a Euro 133,2 milioni con una crescita del 4,7% rispetto ai primi nove mesi del 2016, al netto della divisione Vertical Content e Saldiprivati, cedute nel corso del 2016. Tale crescita è avvenuta in maniera discontinua, anche a causa di elementi one-off come la partenza di SAP in febbraio, un calendario sfavorevole in aprile e il trasferimento del magazzino in agosto e con un rallentamento nel 3Q17.

Nel corso del terzo trimestre ePrice ha accelerato la focalizzazione dell’offerta first party sui prodotti delle categorie “core” (GED, Clima e TV), con un più marcato spostamento verso il marketplace per le restanti categorie. Tale azione comporta un rallentamento dei ricavi, a favore di una più marcata crescita del GMV, con il conseguente allargamento del gap di performance tra i due, fenomeno già evidente nel corso del terzo trimestre. Nei primi nove mesi del 2017 il mercato Tech and Appliance online ha evidenziato un trend sotto le attese, nonostante l’elevata attività promozionale di tutti gli attori e una crescita dell’online più che dimezzata rispetto al 2016.

Il GMV – che rappresenta la spesa effettiva dei clienti sui siti e-Commerce e sul marketplace - cresce del 9,3% rispetto all’anno scorso, attestandosi nei primi nove mesi del 2017 a 178,3milioni di euro rispetto a 163,2 milioni di euro dei primi nove mesi del 2016, in gran parte grazie al forte contributo del marketplace, che cresce circa del +54% rispetto ai primi nove mesi del 2017. Il peso del Marketplace, lanciato nel 2Q15, è arrivato nei primi nove mesi del 2017 a circa il 15% del GMV, rispetto al 10% del GMV1 del 2016 e al 5.6% del 2015.

L'andamento per categoria

Nei primi nove mesi del 2017 le categorie “core” di ePrice (Grandi Elettrodomestici TV e Clima) hanno contribuito in maniera più rilevante alla crescita rispetto alle altre categorie (elettronica, TLC, componentistica e altro) sia a livello di mercato che per ePRICE. La quota di mercato di ePRICE sulle categorie “core” è sostenuta dallo sviluppo dei servizi “premium” (consegna, installazione e ritiro dell’usato). Nel primi nove mesi del 2017 il numero di installazioni di grandi elettrodomestici è in crescita del 165% rispetto ai primi nove mesi del 2016.

I ricavi da vendita di Servizi e Altro, che includono anche le garanzie, sono in crescita sul 2016 (+8% YoY rispetto al 9M16), andando a compensare un minor contributo dei ricavi da trasporto, ridotti da una intensa attività promozionale e da una politica commerciale che ha visto favorire le promozioni sui trasporti (free-shipping) a fronte di minori buoni sconto rispetto al 2016. I servizi Home Service continuano ad ottenere un NPS molto elevato, tornato su livelli molto elevati (68) nelle recenti settimane dopo il trasloco del magazzino, e continua ad essere una importante leva di differenziazione e driver di quota di mercato.

Al 30 settembre 2017 la rete di Pick&Pay e Lockers, rete unica sul mercato italiano contava n. 134 e n. 290 (n. 133 e n. 290 al 30 giugno 2017). I servizi di consegna al Pick&Pay dal mese di dicembre 2016 sono aperti anche ai merchant del Marketplace e a partire da luglio 2017 offrono ritiro gratuito per i clienti ePrice che scelgono questa opzione di consegna per prodotti sotto i 20kg.

Il GMV è in crescita del 9,3% nei primi nove mesi del 2017, sostenuto dalla performance del Marketplace, che ha raggiunto n. 1.465 merchants e realizzato una crescita del 54% nei nove mesi, trainato da una crescita del segmento elettronica e cellulari e dalla già citata accelerata migrazione di alcune categorie verso il marketplace. Sono inoltre partite alcune nuove categorie. I servizi inclusi nel GMV non includono Infocommerce e servizi B2B (inclusi invece tra i ricavi). Oltre a ciò, come ricordato sopra, i ricavi da trasporto sono depressi come conseguenza di un diverso mix tra free-shipping vs buoni sconto, che ha visto prevalere il free-shipping rispetto all’anno scorso.

Il volume degli ordini

Nei primi nove mesi del 2017 sono stati gestiti 627 mila ordini, con un valore medio (AOV5) pari a Eu 233, in crescita del 10%, principalmente per effetto del mix in favore di categorie “core” e ad alto ticket. Infine il numero degli acquirenti è pari a 409 mila, in crescita del 4,5% circa rispetto all’analogo periodo del 2016, con una forte crescita dei nuovi clienti nel 2Q17, confermatasi nel 3Q17.

Il Margine Lordo è pari a 19,6 milioni di di euro, in lieve incremento rispetto ai primi nove mesi del 2016 ed è equivalente al 14,7% delle vendite del periodo rispetto al 15,3% del corrispondente periodo nel 2016. Il trend della marginalità beneficia positivamente del contributo del marketplace e delle attività di infocommerce e advertising.

I risultati finanziari

Nel solo 3Q17 il gross margin è pari a 15,2%, ed è in miglioramento rispetto al 2Q17, mentre si registra una contrazione del margine percentuale, dovuta principalmente all’incidenza di un contratto “one off” di Infocommerce registrato nel terzo trimestre dello scorso anno, che ha avuto un impatto di circa un punto percentuale, al netto del quale il gross margin sarebbe leggermente sopra l’anno scorso.

Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) adjusted è pari a -10,0 milioni di euro rispetto a -6,9 milioni di euro dei primi nove mesi del 2016 pro-forma. La variazione è attribuibile principalmente alla crescita dei costi commerciali e di marketing +23%, e in misura minore dai maggiori costi di logistica +10%.

L’incremento dei costi commerciali e di marketing è dovuto ai costi legati allo spot TV messo in onda nel secondo trimestre, non presente nel primo semestre 2016, oltre che al potenziamento della struttura e in parte all’aumento dei costi marketing per l’acquisizione della clientela, al fine di supportare i volumi crescenti di GMV e a un diverso mix legato a uno shift verso il “mobile”. Si segnala che i costi di acquisizione della clientela sono aumentati in termini percentuali sul GMV di circa 0.2 punti percentuali, comunque inferiori al previsto. Nel terzo trimestre per contro, i costi commerciali e di marketing registrano un calo del 6% rispetto al 3Q16.

I costi legati all’acquisto di spazi TV nel periodo 2016-2018 sono già stati pagati, in anticipo, nel 2016 come previsto dai termini del contratto con Mondadori.

L’incremento dei costi di logistica è legato alla crescita di ePrice in termini di volumi di vendita, in particolare nella categoria grandi elettrodomestici e in misura minore alla espansione della rete di Pick&Pay e Lockers, ma risulta comunque contenuto.

I costi IT sono in aumento come conseguenza della partenza di SAP e del nuovo software di gestione del magazzino. Infine i costi generali e amministrativi sono sostanzialmente stabili rispetto al 2016.

Il Margine Operativo Lordo (EBITDA) è pari a -11,1 milioni di euro (-7,6 milioni di euro nei primi nove mesi del 2016) e comprende costi non ricorrenti legati al Piano di Stock Options per circa 0,3 milioni di euro e 0,7 milioni di euro legati alle attività a supporto delle prime fasi di implementazione del nuovo sistema ERP a SAP e al trasloco della merce nel nuovo centro logistico di Truccazzano.

Il Reddito Operativo (EBIT) è pari a -16,2 milioni di euro (-10,5 milioni nel 9M16) per effetto del minore EBITDA e maggiori ammortamenti. Questi ultimi sono in incremento del 76% rispetto ai primi nove mesi del 2016 soprattutto per effetto degli importanti investimenti effettuati nel corso del 2016 e 1Q17 a supporto della crescita e per l’implementazione del nuovo sistema ERP aziendale.

Il Risultato ante imposte (EBT) dell’attività in funzionamento è pari a -16,5 milioni di euro (-11,0 milioni di euro nei primi nove mesi del 2016).

Il Risultato netto è pari a -15,8 milioni di euro (2,9 milioni di euro nei primi nove mesi del 2016) ed include il contributo positivo legato alla quota di earn-out già maturata a seguito del verificarsi di talune condizioni previste contrattualmente dalla cessione della divisione Vertical Content al Gruppo Mondadori ed incassata ad aprile 2017. Il risultato 2016 per contro beneficiava per 13,9 milioni di euro del risultato delle attività dismesse, inclusa la plusvalenza sulla vendita di Banzai Media e Saldiprivati.

Il Gruppo presenta al 30 settembre 2017 una Liquidità Netta pari a 15,7 milioni di euro. La variazione rispetto al 31 dicembre 2016 deriva principalmente delle risorse assorbite dalla gestione operativa per euro 24,3 milioni e dalle attività di investimento precedentemente descritte e pari ad euro 11,5 milioni. L’attività di finanziamento ha assorbito risorse per 0,7 milioni di euro, soprattutto a causa del pagamento di dividendi per complessivi 5,2 milioni di euro, parzialmente compensati dall’ottenimento di un finanziamento di 4 milioni di euro con scadenza 24 mesi e dagli aumenti di capitale a seguito dell’esercizio di warrant.

 

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Commercio elettronico Elettrodomestici Elettrodomestici Bianchi Piccoli Elettrodomestici Elettronica di consumo Informatica e Information Technology Rating Climatizzatori e condizionatori Videogiochi Cd e DvD Telefonia Fotografia Illuminotecnica e Lampadine
 
Tag citati: Banzai, Banzai, Banzai Media, Banzai Media, Black Friday, Black Friday, Borsa italiana, Borsa italiana, Consiglio di amministrazione, ePrice, ePrice, Erp, Erp, Free Shipping, GMV, Home Service, Home Service, Jovane Pietro Scott, Jovane Pietro Scott, Lockers, Lockers, Marketplace, Marketplace, Mondadori, Piano di Stock Options, Pick&Pay, Pick&Pay, Saldi Privati, Saldi Privati, Sap, Sap, Star, Star, Vertical Content, Wms

Notizie correlate