02/11/2015
Largo Consumo 11/2015 - Notizia breve - pagina 107 - 1/7 di pagina
 
 

Via la Norvegia dall’olio di palma

Il maggiore fondo per investimenti a controllo statale, il Norway oil fund, che trae i suoi enormi proventi (870 miliardi di dollari) dallo sfruttamento delle risorse petrolifere, ha annunciato una clamorosa operazione di disinvestimento nell’olio di palma, prodotto al centro di polemiche relative alla sua sostenibilità. Il fondo sovrano norvegese, su raccomandazione del Consiglio etico, ha infatti deciso di uscire dalle partecipazioni a 4 grandi compagnie asiatiche.

Leggi tutto

Il maggiore fondo per investimenti a controllo statale, il Norway oil fund, che trae i suoi enormi proventi (870 miliardi di dollari) dallo sfruttamento delle risorse petrolifere, ha annunciato una clamorosa operazione di disinvestimento nell’olio di palma, prodotto al centro di polemiche relative alla sua sostenibilità. Il fondo sovrano norvegese, su raccomandazione del Consiglio etico, ha infatti deciso di uscire dalle partecipazioni a 4 grandi compagnie asiatiche, le sudcoreane Daewoo e Posco e le malesiane Ijm e Genting in quanto responsabili di danni ambientali in Indonesia con l’intento di trasformare le foreste in piantagioni.

 
Autore: Redazione di Largo Consumo
 
Tag argomenti: Etica Olio Ambiente Tracciabilità della Filiera
 
Leggi tutto
Contenuto fruibile tramite registrazione
Tag citati: Norway oil fund Daewoo Posco Ijm Genting

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati