italiano italiano English English
01/07/2016
Pianeta Distribuzione 2016 - Approfondimento - pagina 5 - 1 pagina - Schiavo Campo Giovanni
 
 
Scenari globali

Verso una nuova geografia del consumo

È una mappa assai diversa dall’attuale quella dei consumi globali proiettata al 2030 dal McKinsey Global Institute con il report “Urban world – the global consumer to watch”. Anzitutto, a trainare la crescita ci saranno ancora grandi metropoli come New York, Los Angeles, Londra, Tokyo o Pechino, ma accanto a queste altri centri, molto meno considerati – come Dallas, Brownsville e El Paso negli Stati Uniti o Chongqing e Guangzhou in Cina -, sembrano pronti a raccogliere il testimone dello sviluppo globale, balzando in vetta alle classifiche, e città oggi importanti come Berlino, Dublino, Madrid e Rio de Janeiro a diventare i fanalini di coda di questo trend. Ugualmente in Italia, a fronte del ruolo di primo piano che continueranno a mantenere Milano, Roma, Bologna e Firenze, si assisterà alla graduale perdita di importanza per esempio di Genova o di Torino.


Nell'articolo:
  • Il contributo demografico alla crescita del consumo globale: 1970-2030 (%)
  • I 9 gruppi di consumatori globali da maggiormente osservare tra il 2015 e il 2030 (in %)

Nell'articolo:
  • Il contributo demografico alla crescita del consumo globale: 1970-2030 (%)
  • I 9 gruppi di consumatori globali da maggiormente osservare tra il 2015 e il 2030 (in %)
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Consumi e Consumatori
 
Tag citati: McKinsey global institute, Paesi, Urban world – the global consumer to watch

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati