italiano italiano English English
14/09/2017
Largo Consumo 07-08/2017 - Notizia breve - pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Imballaggio

Verso l'utilizzo di sacchetti per l’ortofrutta biodegradabili

Da qualche anno in Italia è vietata la vendita di sacchetti per la spesa monouso in plastica non biodegradabili che una volta venivano distribuiti dai supermercati. Il divieto però non riguarda i sacchetti e i guanti utilizzati dalla persone per la scelta di frutta e verdura. Per questo motivo nella maggior parte dei punti vendita sacchetti e guanti sono realizzati con le tradizionali plastiche ottenute da fonti fossili, tra cui il polietilene, e quindi non biodegradabili. Qualcosa però sta cambiando. In alcuni punti vendita Esselunga, nel reparto ortofrutta, i clienti possono utilizzare dei sacchetti biodegradabili e compostabili per pesare frutta e verdura sfusa. “Si tratta di un test – spiega l’azienda – che [...]

All'interno dell'articolo:

- Le catene che già utilizzano sacchetti biodegradabili per l’ortofrutta

Da qualche anno in Italia è vietata la vendita di sacchetti per la spesa monouso in plastica non biodegradabili che una volta venivano distribuiti dai supermercati. Il divieto però non riguarda i sacchetti e i guanti utilizzati dalla persone per la scelta di frutta e verdura. Per questo motivo nella maggior parte dei punti vendita sacchetti e guanti sono realizzati con le tradizionali plastiche ottenute da fonti fossili, tra cui il polietilene, e quindi non biodegradabili. Qualcosa però sta cambiando.

In alcuni punti vendita Esselunga, nel reparto ortofrutta, i clienti possono utilizzare dei sacchetti biodegradabili e compostabili per pesare frutta e verdura sfusa. “Si tratta di un test – spiega l’azienda – che al momento vede coinvolti oltre 20 negozi in Lombardia, Piemonte e Toscana”. La catena di supermercati assicura che se l’esperimento darà dei risultati positivi, allora si estenderà progressivamente anche agli altri negozi.

Tra meno di un anno i guanti e sacchetti distribuiti nei supermercati per l’ortofrutta dovranno essere biodegradabili e compostabili. Lo ha stabilito il Consiglio dei ministri con un decreto legislativo finalizzato alla riduzione di borse di plastica in materiale leggero, in attuazione della Direttiva (UE) 2015/720 del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2015.

 

LE CATENE CHE GIA' UTILIZZANO SACCHETTI BIODEGRADABILI PER  L’ORTOFRUTTA
Esselunga
NaturaSì
Unicoop Firenze
Eataly
Fonte: Elaborazione Largo Consumo
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Grande Distribuzione Imballaggio Imballaggio in plastica Plastica Materie prime
 
Tag citati: Consiglio, Consiglio dei Ministri, Direttiva (UE) 2015/720, Esselunga, Parlamento Europeo

Notizie correlate