01/09/2015
Largo Consumo 09/2015 - Approfondimento - pagina 57 - 2 pagine
 
 
Formaggi freschi

Un settore che regge la crisi

I formaggi freschi a pasta molle sono in Italia un mercato molto importante, che pesa circa il 35% nel mercato totale dei formaggi freschi (Iri – PV+PI – 2014). I due mercati maggiori, ricotta e crescenza, sono presenti in più dell’80% delle famiglie italiane. Alcuni sono prodotti nazionali, ma con forti tipicità locali, come per esempio la ricotta, uno dei mercati più grandi, più di 40.000 t., insieme al mascarpone, prevalentemente utilizzato nei tiramisù. La crescenza, a seguire, è il mercato più importante per volumi, anch’esso un prodotto italiano per eccellenza, presente nei nostri pasti fin dall’infanzia e apprezzato soprattutto al Nord e Centro Italia. Robiole e tomini sono infine mercati più piccoli, prevalentemente presenti al Nord, dove tuttavia entrano a far parte del consumo quotidiano di formaggi freschi.

 
Autore: Virga Maria Eva
 
Tag argomenti: Lattiero-Caseario Formaggi Formaggi freschi
 
Contenuto riservato agli abbonati
Tag citati: Iri Robiole PV+PI Assolatte Associazione italiana dei produttori lattiero-caseari Radicci Simona Caseifico Pugliese Spega Conrado Mauri Merlo Nicletta Dop Duetto Nielsen Market Track Piozzi Giancarlo Emnmi Italia Trentina Venchiaredo De Vito Del Giudice Lazzarin Gianni Latteria Montello Ismea Gfk-Eurisko Nonno Nanni “Formaggini Nonno Nanni” “Fresco spalmabile Nonno Nanni” Iri – I+S+LSP AT Granarolo Piriovano Clara Gruppo Lactalis Italia Santa Lucia Vallelata Certosa Invernizzina Mascarpone Santa Lucia Galbani Certosa Stracchino "Santa Lucia crema allaRicotta” “Santa Lucia PrimoSale Morbido Light” “Santa Lucia Caprini Freschi”

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati