italiano italiano English English
02/09/2019
Largo Consumo 09/2019 - Approfondimento - pagina 97 - 1 pagina - Latella Elisa
 
 
Registro opposizioni

Un servizio a tutela del cittadino

È entrato in vigore il 3 febbraio scorso il decreto del Presidente della Repubblica dell’8 novembre 2018, n. 149 , che ha modificato il decreto 178 del 2010 in materia di Registro pubblico delle opposizioni, prevedendo la possibilità di bloccare l’invio anche della posta pubblicitaria cartacea. Il Registro pubblico delle opposizioni è nato come un servizio a tutela del cittadino il cui numero è presente negli elenchi telefonici pubblici, che decide di non voler più ricevere telefonate per scopi commerciali o di ricerche di mercato. Allo stesso tempo il registro è anche uno strumento per rendere più competitivo il mercato tra gli operatori di marketing telefonico. L’operatore (cioè qualunque soggetto, persona fisica o giuridica, che, in qualità di titolare del trattamento dei dati, intende avviare attività a scopo commerciale, promozionale o ricerche di mercato) può iscriversi al sistema ed effettuare tutte le operazioni previste per l’aggiornamento delle liste numeriche da contattare attraverso una serie di servizi disponibili sul sito web.

 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Normativa Promozioni Fidelizzazione, Direct marketing e Crm Call center e Contact center
 
Tag citati: Fondazione Ugo Bordoni, Ministero dello Sviluppo Economico

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati