italiano italiano English English
06/04/2018
Largo Consumo 03/2018 - Approfondimento - pagina 16 - 2 pagine - De Vecchi Francesca
 
 
Latte e derivati

Un salto di qualità in chiave 4.0

La prospettiva di una crescita del lattiero-caseario italiano è concreta, secondo l’Osservatorio Smart AgriFood del Politecnico di Milano presentato alle Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona a ottobre. Il concetto è semplice e ricalca quello valido per tutta l’industria italiana che nell’ultima “rivoluzione” appena cominciata, con la corsa alla digitalizzazione della produzione di beni e servizi, punta a un decisivo rilancio. È l’industria 4.0 che, grazie alla «connessione tra sistemi fisici e digitali, analisi complesse, attraverso big data e adattamenti real-time », per il latte e i formaggi italiani promette un salto di qualità e un risparmio potenziale di oltre 100 milioni di euro l’anno nella filiera. L’Internet delle cose, com’è stato ribattezzato il cambiamento in atto, rivoluziona il manifatturiero. Le soluzioni...


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Lattiero Caseario Latte Innovazione Tecnologie Internet Tracciabilità della Filiera
 
Tag citati: Consorzio di Tutela Provolone Valpadana, Consorzio Tutela del Grana Padano, Cortellini Carolina, CRIT, Frosi Damiano, Locatelli Enrico, Marazzi Daniele, Osservatorio Contract Logistic, Politecnico di Milano, Renga Filippo

Notizie correlate