italiano italiano English English
02/07/2018
Largo Consumo 07-08/2018 - Approfondimento - pagina 96 - 1 pagina e 1/3 - Torchiani Gianluigi
 
 
Certificazioni

Un’edilizia con standard più elevati

La maggioranza delle nostre ore sono spese all’interno delle mura dei palazzi, dove in buona parte si concentrano le nostre attività personali e lavorative. Non stupisce dunque che negli edifici si consumi attualmente circa il 40% dell’energia a livello globale, sotto forma di elettricità e calore. Eppure, come tutti quanti abbiamo avuto modo di constatare, gli stabili in cui viviamo di norma non sono il massimo dell’efficienza energetica, anche perché spesso costruiti nei decenni scorsi, quando l’attenzione a queste tematiche era decisamente inferiore. L’aspetto positivo di questa situazione è che c’è molto spazio per intervenire: l’Agenzia internazionale dell’energia (IEA) ha identificato il settore edilizio come uno dei settori più convenienti per la riduzione del fabbisogno energetico, con un possibile risparmio energetico stimato di 1 509 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio (Mtep) entro il 2050.


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Certificazioni Immobili Energia
 
Tag citati: Agenzia internazionale dell’energia, Ape, Breeam, Building Research Establishment Environmental Assessment Method, Enea, Iea, iiSBE Italia, Itaca, Itc-Cnr, Ovs, SBMethod

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati