italiano italiano English English
01/10/2019
Largo Consumo 10/2019 - Approfondimento - pagina 38 - 1 pagina - Latella Elisa
 
 
Rifiuti

Tarsu sul parcheggio del super

Sui parcheggi gratuiti di ipermercati e centri commerciali è dovuta la tassa sui rifiuti? Pare di sì. Con la sentenza 1753/5 depositata il 3 giugno scorso la Commissione tributaria regionale della Puglia ha affermato che le aree adibite a parcheggio gratuito della clientela di un esercizio della grande distribuzione sono soggette alla tassa rifiuti, a meno che l’operatore non ne dimostri l’inidoneità alla produzione. La Commissione tributaria provinciale di Bari aveva respinto un ricorso avverso un avviso di accertamento in merito alla tassa rifiuti Tarsu per le aree in questione dell’importo di centinaia di migliaia di euro per 2.430 mq. In secondo grado la società destinataria del tributo ha affermato che vanno distinte le aree operative, tassabili in quanto equiparabili ai locali (perché per esempio adibite a parcheggio a pagamento), e quelle pertinenziali non tassabili (perché per esempio adibite a spazi dimanovra o a parcheggio gratuito) in quanto non idonee a produrre rifiuti. In particolare il soggetto ricorrente ha contestato il fatto che il comune, per giustificare la richiesta di pagamento, definisse gli spazi come aree all’aperto destinate a pubblici esercizi, in quanto si tratterebbe invece di aree scoperte pertinenziali, in quanto tali non tassate.

 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Fisco Ambiente Rifiuti Grande Distribuzione Distribuzione organizzata Normativa Centri Commerciali
 
Tag citati:

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati