italiano italiano English English
07/06/2018
Largo Consumo 05/2018 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Inquinamento

Sulle spiagge italiane ovunque plastica usa e getta

Ogni cento metri di spiaggia ci sono 620 rifiuti, soprattutto in plastica usa e getta ma anche in vetro e metallo. Questi in sintesi i risultati dell’indagine Beach Litter 2018 condotta da Legambiente sulle spiagge italiane nei mesi di aprile e maggio nell’ambito di Spiagge e Fondali Puliti – Clean Up The Med, campagna realizzata in collaborazione con Mareblu, Novamont, Sammontana e Virosac. Su 78 spiagge monitorate, per un totale di oltre 400mila metri quadri, sono stati trovati una media di 620 rifiuti ogni 100 metri lineari di spiaggia. La plastica si conferma il materiale più trovato, con un percentuale dell’80%, seguita da vetro/ceramica (7,4%), metallo (3,7%) e carta/cartone (3,4%). Frammenti di plastica, ovvero [...]

Nell'articolo:

  • Quali sono le cause dei rifiuti spiaggiati?

Ogni cento metri di spiaggia ci sono 620 rifiuti, soprattutto in plastica usa e getta ma anche in vetro e metallo. Questi in sintesi i risultati dell’indagine Beach Litter 2018 condotta da Legambiente sulle spiagge italiane nei mesi di aprile e maggio nell’ambito di Spiagge e Fondali Puliti – Clean Up The Med, campagna realizzata in collaborazione con Mareblu, Novamont, Sammontana e Virosac.

Su 78 spiagge monitorate, per un totale di oltre 400mila metri quadri, sono stati trovati una media di 620 rifiuti ogni 100 metri lineari di spiaggia. La plastica si conferma il materiale più trovato, con un percentuale dell’80%, seguita da vetro/ceramica (7,4%), metallo (3,7%) e carta/cartone (3,4%). Frammenti di plastica, ovvero i residui di materiali che hanno già iniziato il loro processo di disgregazione, anelli e tappi di plastica, cotton fioc e ancora bottiglie, stoviglie e buste, i rifiuti plastici usa e getta sono stati rinvenuti nel 95% delle spiagge monitorate.

Legambiente chiede all’Europa di essere ancora più ambiziosa nella sua strategia anti plastica, definendo nuove misure legislative per contrastare l’usa e getta, con la messa al bando di alcuni oggetti come ad esempio stoviglie, posate o bicchieri di plastica, per ridurre l’uso eccessivo di acque in bottiglia. I rifiuti in mare hanno drammatiche conseguenze anche sugli animali dell’ecosistema marino: l’ingestione dei rifiuti di plastica è stata documentata in oltre 180 specie marine.

 

Quali sono le cause dei rifiuti spiaggiati?
Cattiva gestione dei rifiuti urbani: 42%
Carenza dei sistemi depurativi e errata gestione degli scarichi domestici: 10%
Pesca e acquacoltura: 6%
Fonte: Legambiente                     Largo Consumo
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Ambiente Inquinamento Plastica Materie prime
 
Tag citati: Legambiente, Mareblu, Novamont, Sammontana, Virosac

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati