italiano italiano English English
02/09/2019
Largo Consumo 07/08 - 2019 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Consumi

Street food per 7 italiani su 10

Quasi 7 italiani su 10 (69%) hanno scelto di consumare cibo di strada nell’estate 2019, con una domanda che concilia la praticità con il costo contenuto e rappresenta una forma di vendita particolarmente apprezzata dai turisti. È quanto emerge dall’indagine Coldiretti/Ixè su un fenomeno favorito dal moltiplicarsi di sagre, feste e iniziative di valorizzazione alimentare nei luoghi di vacanza. A essere nettamente preferito è il cibo della tradizione locale (74%), che va dalla piadina agli arrosticini fino agli arancini, mentre il 16% sceglie quello internazionale come gli hot dog e solo il 10% i cibi etnici come il kebab, in netto calo rispetto al passato. Alla crescita del fenomeno si accompagna, tuttavia, una preoccupante perdita del radicamento territoriale. Si assiste, infatti, a un progressiva tendenza alla vendita nei centri storici di alimenti lontani dalle [...]

Nell'articolo:

  • Street food, le preferenze degli italiani (in %)

Quasi 7 italiani su 10 (69%) hanno scelto di consumare cibo di strada nell’estate 2019, con una domanda che concilia la praticità con il costo contenuto e rappresenta una forma di vendita particolarmente apprezzata dai turisti. È quanto emerge dall’indagine Coldiretti/Ixè su un fenomeno favorito dal moltiplicarsi di sagre, feste e iniziative di valorizzazione alimentare nei luoghi di vacanza.

A essere nettamente preferito è il cibo della tradizione locale (74%), che va dalla piadina agli arrosticini fino agli arancini, mentre il 16% sceglie quello internazionale come gli hot dog e solo il 10% i cibi etnici come il kebab, in netto calo rispetto al passato.

Alla crescita del fenomeno si accompagna, tuttavia, una preoccupante perdita del radicamento territoriale. Si assiste, infatti, a un progressiva tendenza alla vendita nei centri storici di alimenti lontani dalle tradizioni gastronomiche locali, con un appiattimento e una omologazione verso il basso che distrugge le distintività. Il risultato è che i turisti trovano da Palermo a Milano gli stessi cibi di New York, Londra o Parigi.

La passione per il cibo di strada ha favorito la crescita del comparto con 2.915 tra sedi di impresa, sedi secondarie e unità locali attive, in aumento del 48% fra il 2014 e il 2019 secondo i dati della Camere di commercio. I dati indicano che più 1 attività su 4 è un’impresa femminile (28%) e 1 su 5 di giovani (21%).

Street food, le preferenze degli italiani (in %)
made in Italy
74
kebab e cibi etnici
10
hot dog e cibi internazionali
16
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati Coldiretti
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Consumi e Consumatori Ristorazione Ricerche di mercato Turismo
 
Tag citati: Coldiretti, Ixe’

Notizie correlate