italiano italiano English English
06/02/2018
Largo Consumo 11/2017 - Approfondimento - 3 pagine - Ferrini Nicoletta
 
 
Loyalty

Strategie mirate sul profilo del cliente

Quando a metà degli anni Novanta Andrea Semprini ha esposto per la prima volta la sua idea di marchio, il concetto di storytelling era ancora lontano dal riempire le discussioni di marketing. Oggi, invece, da spettatore passivo di un racconto preconfezionato, per quanto affine ai propri gusti, il consumatore è diventato protagonista di una storia a cui contribuisce attivamente con le sue scelte di acquisto. L’esperienza del marchio e del prodotto, e in ultima analisi la vendita, sono il fine, ma anche un mezzo per raccogliere informazioni utili alle strategie di loyalty e retention. Conoscere il cliente e instaurare con lui un dialogo costante è dunque più che mai strategico. Le più avanzate tecnologie data-driven stanno [...]


Nell'articolo:
  • Il livello di utilizzo di analytics per migliorare le analisi dei clienti (in %)
  • I benefici dell'analisi comportamentale del consumatore (in %)
  • SAP: dati gestiti in ottica di personalizzazione
  • Automazione delle next best action a scopo di fidelizzazione e churn: effetti sui risultati delle campagne di loyalty

Nell'articolo:
  • Il livello di utilizzo di analytics per migliorare le analisi dei clienti (in %)
  • I benefici dell'analisi comportamentale del consumatore (in %)
  • SAP: dati gestiti in ottica di personalizzazione
  • Automazione delle next best action a scopo di fidelizzazione e churn: effetti sui risultati delle campagne di loyalty
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Fidelizzazione, Direct marketing e Crm Tecnologie per il commercio Tecnologie
 
Tag citati: Arsero Lara, Brenta Alberto, Darty, Fnac, Idc, Lush, Miroglio Fashion, Sangalli Andrea, Santoro Stefania, Semprini Andrea, Trony

Notizie correlate