01/02/2016
Largo Consumo 02/2016 - Notizia breve - pagina 91 - 1/8 di pagina - Redazione di Largo Consumo
 
 

Smart working in Barilla

Un progetto di smart working lanciato da Barilla già nel 2013 coinvolge oggi circa 1.600 addetti in tutto il mondo, circa la metà di tutti i “colletti bianchi” della multinazionale in questo modo riuscita a cogliere il duplice beneficio di rendere più soddisfacente la vita lavorativa delle persone e al contempo di migliorarne le performance. Si è trattato di una vera rivoluzione organizzativa all’insegna della flessibilità, che significa poter lavorare ovunque, comunque e in qualunque momento.

Un progetto di smart working lanciato da Barilla già nel 2013 coinvolge oggi circa 1.600 addetti in tutto il mondo, circa la metà di tutti i “colletti bianchi” della multinazionale in questo modo riuscita a cogliere il duplice beneficio di rendere più soddisfacente la vita lavorativa delle persone e al contempo di migliorarne le performance. Si è trattato di una vera rivoluzione organizzativa all’insegna della flessibilità, che significa poter lavorare ovunque, comunque e in qualunque momento grazie al ripensamento degli spazi all’interno delle varie sedi e all’utilizzo delle tecnologie che permetto di svolgere attività da remoto. In particolare sono questi nuovi mezzi ad avere avuto un ruolo fondamentale, a partire dal ricorso a istant message, link, Whatsapp, sms, mail, videoconferenze.

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Pasta Pane Dolciari Prodotti da forno Biscotti e Pasticceria industriale Merendine
 
Tag citati: Barilla WhatsApp

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati