italiano italiano English English
01/03/2019
Largo Consumo 03/2019 - Approfondimento - pagina 14 - 2 pagine - Pescarmona Stefania
 
 
Retail

Sempre meno bancodipendente

«Credo che per tutte le imprese sia importante rendersi un po’ più autonome e indipendenti dal canale bancario che, in questi ultimi anni di approvvigionamento, è diventato molto più selettivo e difficile», ha detto Raffaele Jerusalmi, ad di Borsa Italiana, in occasione del convegno “Finanza & Retail: nuovi canali e nuovi strumenti per l’attrazione di finanziamenti e investimenti”, organizzato da The Ruling Companies insieme a Confimprese. «Nel 2010 abbiamo avuto una crisi che è stata prettamente una crisi finanziaria, con le aziende che si sono trovate in difficoltà perché non avevano più accesso al credito», ha poi proseguito Marco Preti, ad di Cribis, ricordando che più un’impresa è piccola più soffre inmomenti difficili, per la lunghezza dei pagamenti e la mancanza di accesso al sistema bancario. Secondo Preti, «oggi il sistema bancario è diventato un po’ più accessibile ma si sono perse decine di miliardi di finanziamenti dal 2010 a oggi verso la piccola e media impresa».


Nell'articolo:
  • Finanza & retail: i relatori
  • Box: La distribuzione di fronte al cambiamento

Nell'articolo:
  • Finanza & retail: i relatori
  • Box: La distribuzione di fronte al cambiamento
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Credito e Banche Borsa Private equity
 
Tag citati: Amazon, Arca Fondi Sgr, Bain&Company, Borsa italiana, Casiraghi Enrico, Confimprese, Consiglio Luigi , Cribis, Deliveroo, Do Luigi, Elite, F.lli Fontana, Gea, Glovo, Jerusalmi Raffaele, Kasanova, London Stock Exchange Group, Loser Ugo, Manna Franco, Nicosanti Monterastelli Giancarlo, October, Orrigoni Paolo, Preti Marco, Resca Mario, Rhone Capital, Rossopomodoro, Sebeto, The Ruling companies, Tigros , Unieuro, Wal-Mart, Zocchi Sergio

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati