italiano italiano English English
01/07/2016
Largo Consumo 07-08/2016 - Notizia breve - pagina 59 - 1/7 di pagina - Redazione di Largo Consumo
 
 

Scenari alimentari al 2050

Uno studio condotto da ricercatori del Global Institute of Social Ecology di Vienna, pubblicato da Nature Communications, ha ipotizzato 500 scenari alimentari nella prospettiva prossima di un’umanità che conterà 9 miliardi di persone. Il 60% di queste possibili strategie, che contemplano anche progressi tecnologici, modifiche dei sistemi agricoli e cambiamenti dei modelli di consumo, si è rivelato compatibile con l’obiettivo di “deforestazione zero”. L’impatto maggiore risulta dai regimi alimentari.

Uno studio condotto da ricercatori del Global Institute of Social Ecology di Vienna, pubblicato da Nature Communications, ha ipotizzato 500 scenari alimentari nella prospettiva prossima di un’umanità che conterà 9 miliardi di persone. Il 60% di queste possibili strategie, che contemplano anche progressi tecnologici, modifiche dei sistemi agricoli e cambiamenti dei modelli di consumo, si è rivelato compatibile con l’obiettivo di “deforestazione zero”. L’impatto maggiore risulta dai regimi alimentari: nel caso per esempio di una dieta senza carne sarebbero possibili 450 sui 500 scenari ipotizzati che si ridurrebbero a 75 nell’eventualità di un forte consumo di carne. In una prospettiva interamente vegana sarebbero realizzabili tutti e 500 gli scenari e con una riduzione delle rese e dell’estensione dei terreni coltivati rispetto al 2000; una dieta vegetariana ne renderebbe fattibili il 94%, mentre se tutti adottassero l’odierna dieta occidentale, nel 2050 si renderà necessario il 52% di terreni agricoli in più.

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Consumi e Consumatori
 
Tag citati: Global Institute of Social Ecology di Vienna, Nature Communications

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati