italiano italiano English English
30/05/2018
Largo Consumo 05/2018 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Pack ecosostenibile

Sant’Anna Bio Bottle premiata con il “Road to green Award 2018”

Acqua minerale Sant’Anna è stata premiata con il “Road to green Award 2018” assegnato a Roma in occasione del forum “La Città del Futuro”, un appuntamento organizzato dall’associazione Road To Green 2020, interamente dedicato allo sviluppo sostenibile delle città. Il premio viene consegnato a soggetti che si siano distinti per le loro attività nel campo del sociale e della promozione della cultura. Sant’Anna riceve questo riconoscimento per aver realizzato Bio Bottle, la prima bottiglia al mondo rivolta al mass market con un pack ecosostenibile realizzato in PLA - particolare biopolimero che si ricava dalla fermentazione degli zuccheri contenuti nelle piante - che dopo l’uso [...]

Nell'articolo:

  • I numeri di Sant’Anna

Acqua minerale Sant’Anna è stata premiata con il “Road to green Award 2018” assegnato a Roma in occasione del forum “La Città del Futuro”, un appuntamento organizzato dall’associazione Road To Green 2020, interamente dedicato allo sviluppo sostenibile delle città. Il premio viene consegnato a soggetti che si siano distinti per le loro attività nel campo del sociale e della promozione della cultura. Sant’Anna riceve questo riconoscimento per aver realizzato Bio Bottle, la prima bottiglia al mondo rivolta al mass market con un pack ecosostenibile realizzato in PLA - particolare biopolimero che si ricava dalla fermentazione degli zuccheri contenuti nelle piante - che dopo l’uso si dissolve in meno di 80 giorni senza lasciare traccia del suo passaggio nell’ambiente.

Già nel 2008 Sant’Anna introduceva sul mercato Bio Bottle, una bottiglia in tutto e per tutto simile a quelle prodotte con le plastiche più comuni, che però non contiene petrolio e si può smaltire in compostaggio, rivoluzionando totalmente le consuetudini legate a questa tipologia di prodotto. La realizzazione di questo ambizioso progetto ha comportato forti investimenti in ricerca e sviluppo, la ricerca di una materia prima totalmente innovativa, importata in Italia dagli Usa, l’adeguamento del processo produttivo, la sperimentazione di produzione, stoccaggio e vendita, finché all’inizio del 2009 è cominciata la vendita sperimentale. Sant’Anna è stata così la prima azienda italiana del settore a poter offrire ai consumatori una vera alternativa alla plastica tradizionale, con un pack totalmente innovativo, rispettoso dell’ambiente e altamente indicato per la migliore conservazione del prodotto.

 

I numeri di Sant’Anna
7 Formati
+ di 250 Referenze
400.000 Bottiglie/ora
+ di 1 miliardo Prodotti venduti/anno
Fonte: dati ufficiali       Largo Consumo
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Acqua Imballaggio Imballaggio in plastica Plastica Ambiente
 
Tag citati: Sant´Anna

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati
Acqua