italiano italiano English English
03/05/2018
Largo Consumo 04/2018 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Nuove aperture

Roma, nuovo centro commerciale in Valle Aurelia

Ha aperto al pubblico nel cuore del quartiere di Valle Aurelia, a Roma, a poca distanza dalle mura della Città del Vaticano il centro commerciale Aura che conta 60 negozi, un Pam Superstore, una palestra Virgin Active, un Mondadori Bookstore, una terrazza food court con 16 ristoranti e bar, tutti collegati da percorsi pedonali e aree verdi. «Il centro commerciale Aura – spiega l'architetto Davide Padoa – connesso alla nuova piazza della ex Fornace Veschi, è stato progettato dallo Studio Design International come elemento di ricucitura urbana, per divenire punto nevralgico di aggregazione, attraversato da percorsi che mettono in comunicazione l’area residenziale con le stazioni metropolitana e ferroviaria»...

All'interno dell'articolo:

Tabella – Principali caratteristiche del centro commerciale Aura

Ha aperto al pubblico nel cuore del quartiere di Valle Aurelia, a Roma, a poca distanza dalle mura della Città del Vaticano il centro commerciale Aura che conta 60 negozi, un Pam Superstore, una palestra Virgin Active, un Mondadori Bookstore, una terrazza food court con 16 ristoranti e bar, tutti collegati da percorsi pedonali e aree verdi. «Il centro commerciale Aura – spiega l'architetto Davide Padoa – connesso alla nuova piazza della ex Fornace Veschi, è stato progettato dallo Studio Design International come elemento di ricucitura urbana, per divenire punto nevralgico di aggregazione, attraversato da percorsi che mettono in comunicazione l’area residenziale con le stazioni metropolitana e ferroviaria».

Il progetto

Il progetto architettonico è parte integrante del più ampio programma che coinvolge tutto il quartiere di Valle Aurelia a Roma, con l’obiettivo di riorganizzare i servizi e valorizzare la ex Fornace Veschi. Il cuore del progetto si fonda sulla galleria commerciale, semiaperta e non climatizzata, dove si affacciano i negozi dei tre diversi livelli e che culmina con una piazza privata a uso pubblico. La galleria funge, inoltre, da collegamento tra la stazione della metropolitana, l’area residenziale e la piazza della Fornace. Elemento distintivo di Aura è la terrazza-food court all’ultimo piano, dalla quale è possibile godere di una vista panoramica su Roma e da cui si sviluppano numerosi percorsi che rendono il centro facilmente fruibile. Grazie a un continuo passaggio tra interno ed esterno, il mall risulta talmente “permeabile” da rappresentare a tutti gli effetti una nuova “porzione di città”. L’annullamento della distinzione tra interno ed esterno viene sottolineato dalla scelta della copertura della terrazza-food court, interamente realizzata in legno lamellare e vetro, elemento architettonico che privilegia l’uso della luce naturale, che illumina parte della galleria. Tutti i livelli che si affacciano su di essa godono della luce naturale, il cielo si trasforma così in un elemento scenografico che dà vita a un continuo gioco di riflessioni interne, accentuate dall’uso del vetro.

Gli interni e i materiali

Anche per il concept degli interni si è tenuto conto della natura urbana del centro, riferendosi, per la galleria, al tema della strada, concepita come elemento di connessione e come luogo di passeggio. Tali scelte si ispirano senza dubbio alle gallerie commerciali dell’Ottocento, ne è un chiaro esempio quella di Vittorio Emanuele a Milano. Nella galleria si affaccia un altro elemento distintivo del centro: un fronte a tre livelli che si propone come vera e propria quinta stradale, mostrandosi come una facciata riletta in chiave commerciale. Il tema della strada viene sottolineato inoltre nella scelta dei materiali che definiscono gli interni, ad esempio per le pavimentazioni si è scelto un gres effetto pietra che richiama il lastricato stradale, giocando sui sistemi di posa e su diverse tonalità dal bianco al grigio scuro, creando interessanti pattern che ricordano le strade della capitale.
Il materiale usato per la pavimentazione degli interni è stato scelto anche per gli esterni, in modo da creare una continuità e rafforzare il concetto di permeabilità dell’edificio, eliminando ogni marcata distinzione. Il mall si sviluppa su quattro livelli, oltre alle due autorimesse interrate che possono ospitare oltre 700 posti auto, con un andamento digradante che segue il dislivello del terreno, grazie al quale si può accedere al centro dall’esterno da tutti i livelli. Una pista ciclo-pedonale permette inoltre di attraversare l’area collegando i quartieri affacciati su via Baldo degli Ubaldi con il quartiere trionfale e rendendo Aura la nuova porta urbana d’accesso al Monte Ciocci e al Parco Regionale Urbano del Pineto.

Principali caratteristiche del centro commerciale Aura
60 negozi
16 ristoranti
palestra e pista ciclo-pedonale
parcheggio da 700 posti
Fonte: elaborazione di Largo Consumo su dati aziendali
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Centri Commerciali
 
Tag citati: Aura, Mondadori, Padoa Davide, Pam, Studio Design International, Virgin Active

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati