01/02/2017
Largo Consumo 02/2017 - Approfondimento - pagina 40 - 1 pagina - Latella Elisa
 
 
Merci avariate

Responsabile è il direttore del pdv

È il direttore del singolo punto di vendita, non il rappresentante legale della catena di supermercati, a rispondere penalmente della vendita di prodotti in cattivo stato di conservazione. Fa eccezione l’ipotesi per cui si accerti la presenza di un vizio a monte, per esempio in caso di mancata adozione da parte dell’intera azienda delle procedure comunitarie sul controllo dei prodotti. Il principio in sé appare abbastanza ovvio, ma in Italia davvero nulla può essere dato per scontato. Da un lato sembra assurdo pretendere che l’amministratore delegato di una catena di supermercati possa controllare la merce esposta al pubblico. Dall’altro lato è stato necessario arrivare in Cassazione per chiarire la questione della responsabilità.

 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Tracciabilità della Filiera Normativa
 
Tag citati: Cassazione, Tribunale di Foggia, legge del 30 aprile 1962 n. 283, Suprema Corte, Corte di Cassazione, Regolamento CE n. 852 del 29 aprile 2004, sentenza del 3 novembre 2015 n. 44335, sentenza del 7 gennaio 2014

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati