italiano italiano English English
01/10/2019
Largo Consumo 10/2019 - Approfondimento - pagina 28 - 2 pagine - Massi Fabio
 
 
Sistemi di smaltimento

Raee europei a confronto

Ogni anno in Europa si generano oltre 9 milioni di tonnellate di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee). Di questi, però, soltanto un terzo viene raccolto e trattato correttamente, con notevoli differenze da nazione a nazione sia in termini di risultati sia di sistema organizzativo. Il resto, ovvero circa 6 milioni di tonnellate, viene smaltito senza rispettare le leggi in modo non sicuro dal punto di vista ambientale, alimentando così traffici illeciti e andando a ingrossare le discariche abusive sparse sul pianeta, con ripercussioni negative anche sull’economia mondiale. Proprio la gestione dei rifiuti elettrici ed elettronici con i suoi punti di forza e di criticità è stata al centro del convegno internazionale “Raee: sei nazioni a confronto” organizzato recentemente a Roma da Ecodom, il più grande consorzio italiano per il recupero e il riciclaggio degli elettrodomestici. L’incontro ha messo sulla bilancia esperienze, dati operativi, metodologie e regole di raccolta dei sistemi collettivi di Regno Unito, Francia, Spagna, Portogallo, Olanda e Italia, con l’obiettivo di analizzare lo stato dell’arte a livello europeo e trarne qualche spunto utile per una gestione più efficiente dei Raee.


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Raccolta RAEE Ambiente Riciclo
 
Tag citati: Arienti Giorgio, Brabant Christian, Burrows-Smith Mark, Ecodom , Ecotic, Electrao, Esr, GfK, Nazareth Pedro, Repic, Vilà Andreu, Vlak Jan, Wecycle

Notizie correlate