italiano italiano English English
03/09/2018
Largo Consumo 09-2018 - Approfondimento - pagina 54 - 1 pagina - Ilorini Luca
 
 
Approfondimento: Brevetti

Profumi e make up sotto protezione

In Italia e in tutti gli altri Stati dell’Unione europea i formulatori di prodotti per la cosmesi e la profumeria hanno la necessità di proteggere, a livello giuridico, l’innovazione, prevenendone qualsiasi forma di imitazione che riguardi gli aspetti tecnici e formulativi del prodotto cosmetico piuttosto che il packaging medesimo del prodotto, sempre più con caratteristiche particolari e realizzato ad hoc in un’ottica di customizzazione del consumatore sempre più spinta. Interessante è notare come nel 2017 le domande di brevetti europei provenienti dall’Italia siano aumentate del 4,3% rispetto all’anno precedente a fronte di una crescita complessiva del 2,3% da parte dei 28 Paesi dell’Unione europea: sicuramente una tendenza positiva di crescita che è arrivata a manifestarsi per il terzo anno di fila, dopo un triennio 2011-2014 di leggera flessione per quanto riguarda l’innovazione e le nuove invenzioni made in Italy.


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Cosmesi Profumi e Profumerie Proprietà intellettuale e Brevetti
 
Tag citati: EPO

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati