01/04/2016
Largo Consumo 04/2016 - Approfondimento - pagina 84 - 2 pagine - Sala Carlo
 
 
Alimentazione sanitaria

Pranzi senza sprechi per i pazienti

Adeguato in termini di valori nutrizionali, porzioni, gusto e idoneità rispetto allo stato psicofisico del paziente: sono questi i requisiti essenziali che il cibo fornito
dalla ristorazione sanitaria deve avere alla luce delle particolarità dell’utenza cui si rivolge, come è emerso al convegno promosso da Planet Health e dall’Istituto internazionale di ricerca lo scorso ottobre a Milano. Anche l’alimentazione dei centri di cura deve fare i conti con la spending review cui è chiamato il sistema sanitario.

 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Ristorazione Alimentare Ospedali e aziende sanitarie
 
Tag citati: Alzheimer, Andid, Asl, Bambi Raffaella, Brugnoletti Massimiliano, Camst, Careggi, Ciampella Amina, Ente italiano di uniformazione, Fao, Fare, Federazione delle Associazioni regionali degli economi e provveditori della sanità, Garbella Paola, Istituto Internazionale di Ricerca, Markas, Ministero della Salute, Opera Pia Cerigno Zegna Onlus, Ordine dei tecnologi alimentari di Lombardia e Liguria, Otall, Pedrolli Carlo, Planet Health, Polverino Maurizio , Rauti Annamaria, Rsa, San Martino, Santa Chiara, Sukkar Samir, Tezzele Andrea, Uni, Valenti Michelangelo, Zuzi Sandra, “Buon samaritano”

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati