italiano italiano English English
12/07/2018
Largo Consumo 06/2018 - Approfondimento - pagina 120 - 1 pagina - Brancaccio Arcangelo
 
 
Approfondimento: Rifiuti organici

Poca chiarezza sulla gestione dei Soa

Nell’ambito della filiera di recupero/ smaltimento dei rifiuti organici, i Soa (Sottoprodotti di Origine Animale) rappresentano un caso a parte. Si tratta dei corpi di animali terrestri o acquatici e delle loro parti (carne, pesce, uova), ma anche di quegli alimenti trasformati che contengono ingredienti di origine animale, come i lattiero-caseari e i salumi. La loro gestione, una volta diventati scarti, non è regolata dalla normativa ambientale sui rifiuti (dl 152/06 o Tua); in precedenza seguiva il regolamento Ce 1774/2002, poi abrogato e sostituito dal regolamento Ce 1069/2009, che ha come scopo quello di disciplinare principalmente gli aspetti sanitari. Il regolamento del 2002 fu infatti adottato sull’onda della diffusione in Europa della Bse, meglio conosciuta come morbo della mucca pazza, e con esso si decise di tenere separati questi materiali dagli altri rifiuti organici. Tale distinzione è poi stata confermata nella nuova norma ambientale, che, all’art. 185 recita: «Sono esclusi dall’ambito di...

 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Ambiente Raccolta differenziata Rifiuti Normativa
 
Tag citati: Asl, Ministero della Salute

Notizie correlate