01/10/2015
Largo Consumo 10/2015 - Notizia breve - 1/6 di pagina
 
 

Piacciono in Italia le “case dell’acqua”

Una ricerca commissionata da Aqua Italia, associazione delle aziende costruttrici di impianti per il trattamento delle acque primarie, e affidata a CRA (Customized Research & Analysys) rivela il gradimento degli italiani per le “case dell’acqua”, persino quando l’erogazione non è gratis.

Una ricerca commissionata da Aqua Italia, associazione delle aziende costruttrici di impianti per il trattamento delle acque primarie, e affidata a CRA (Customized Research & Analysys) rivela il gradimento degli italiani per le “case dell’acqua”, persino quando l’erogazione non è gratis. Il costo praticamente irrisorio (5 cent al litro) porta un numero crescente di persone, specialmente giovani, a utilizzarle. Oggi ne vengono stimate 1.300, ma le previsioni sono di un’ulteriore rapido aumento, considerandone la diffusione maggiore nei piccoli centri più che nelle grandi città.

 
Autore: Redazione di Largo Consumo
 
Tag argomenti: Acqua
 
Contenuto fruibile tramite registrazione
Tag citati: Aqua Italia a CRA Customized Research & Analysy

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati
Acqua