01/10/2015
Largo Consumo 10/2015 - Notizia breve - 1/6 di pagina - Redazione di Largo Consumo
 
 

Piacciono in Italia le “case dell’acqua”

Una ricerca commissionata da Aqua Italia, associazione delle aziende costruttrici di impianti per il trattamento delle acque primarie, e affidata a CRA (Customized Research & Analysys) rivela il gradimento degli italiani per le “case dell’acqua”, persino quando l’erogazione non è gratis.

Una ricerca commissionata da Aqua Italia, associazione delle aziende costruttrici di impianti per il trattamento delle acque primarie, e affidata a CRA (Customized Research & Analysys) rivela il gradimento degli italiani per le “case dell’acqua”, persino quando l’erogazione non è gratis. Il costo praticamente irrisorio (5 cent al litro) porta un numero crescente di persone, specialmente giovani, a utilizzarle. Oggi ne vengono stimate 1.300, ma le previsioni sono di un’ulteriore rapido aumento, considerandone la diffusione maggiore nei piccoli centri più che nelle grandi città.

 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Acqua
 
Tag citati: Aqua Italia, a CRA , Customized Research & Analysy

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati
Acqua