italiano italiano English English
23/01/2018
Largo Consumo 12/2017 - Notizia breve - Pubblicato on line - Redazione di Largo Consumo
 
 
Conserve vegetali

Petti investe per far crescere l'export

Petti, azienda attiva nella produzione di conserve rosse con un’ampia gamma che spazia anche sul biologico, ha ottenuto 8 milioni di euro di finanziamenti per accrescere la competitività sui mercati esteri. UniCredit ha infatti erogato due finanziamenti finalizzati all’acquisto di materie prime da inserire nel processo produttivo per il mercato estero. I crediti sono garantiti da Sace, che insieme a Simest, costituisce il polo dell’export e dell’internazionalizzazione di Cassa depositi e prestiti. UniCredit ha strutturato l’operazione con un periodo di tolleranza di 6 mesi e un periodo di ammortamento in 6 rate, il cui rimborso è assicurato dagli incassi ottenuti dalle vendite oltre confine. “Grazie al nuovo finanziamento - spiega Antonio Petti, amministratore unico - [...]

Nell'articolo:

  • I numeri del gruppo: 2016

Petti, azienda attiva nella produzione di conserve rosse con un’ampia gamma che spazia anche sul biologico, ha ottenuto 8 milioni di euro di finanziamenti per accrescere la competitività sui mercati esteri.

UniCredit ha infatti erogato due finanziamenti finalizzati all’acquisto di materie prime da inserire nel processo produttivo per il mercato estero. I crediti sono garantiti da Sace, che insieme a Simest, costituisce il polo dell’export e dell’internazionalizzazione di Cassa depositi e prestiti. UniCredit ha strutturato l’operazione con un periodo di tolleranza di 6 mesi e un periodo di ammortamento in 6 rate, il cui rimborso è assicurato dagli incassi ottenuti dalle vendite oltre confine.

“Grazie al nuovo finanziamento - spiega Antonio Petti, amministratore unico - si sono reperite le risorse necessarie per incrementare ulteriormente la penetrazione oltre confine, soprattutto in Israele, Australia, Belgio, Messico, Stati Uniti, per ora meno coperti. L’obiettivo, in particolare per la gamma di prodotti di Italian Food, è di far diventare il marchio Petti uno dei principali brand italiani di conserve di pomodoro all’estero, puntando sull’alta qualità della materia prima, esclusivamente toscana, e sul gusto distintivo dato dall’esclusivo metodo di lavorazione a bassa temperatura che preserva il colore e il sapore del pomodoro fresco appena raccolto”.

 

I numeri del gruppo: 2016
Fatturato: 250 milioni di euro
Quota di mercato nell’esportazione del concentrato di pomodoro: 27%
Primo importatore italiano del prodotto da rilavorare
Fonte: Dati ufficiali                                                 Largo Consumo
 
 
Registrati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Conserve vegetali Import Export Credito e Banche
 
Tag citati: Cassa Depositi e Prestiti, Italian food, Petti, Petti Antonio, Sace, Simest, Unicredit

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati