italiano italiano English English
28/05/2019
Largo Consumo 04/2019 - Approfondimento - pagina 18 - 1 pagina - Barrile Rosaria
 
 
Alcolici

Pernod Ricard verso una svolta

Prosegue il braccio di ferro tra Paul Singer e il management del gruppo Pernod Ricard, anche se da alcune settimane i toni accesi sembrano aver lasciato il posto a prove tecniche di dialogo. Nel mese di dicembre il miliardario, attraverso il suo hedge fund Elliott management corporation, ha rilevato per 930 milioni di euro il 2,5% di Pernod Ricard, la 2a più grande società al mondo nel settore degli alcolici. Noto anche in Italia per aver rilevato la proprietà del Milan, Singer è forse il più importante interprete di un certo modo di intendere la finanza da parte dei fondi cosiddetti attivisti: in pratica, il suo ingresso in una compagine societaria è spesso sinonimo di cambiamenti radicali e di tagli. In linea con questa impostazione, quindi, il fondo ha fin da subito chiarito il senso del suo investimento nel gruppo, che annovera...


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Superalcolici, spiriti e amari
 
Tag citati: Absolut, Arnault Bernard, Barbizet Patricia, Berenberg, Chivas regal, Diageo, Elliott management corporation, Glenlivet, Glenmorangie, Hennessy, Lvhm, Milan, Moet & Chandon, Morgan Stanley, Mumm, Pernod Ricard, Ricard Alexandre, Singer Paul

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati