italiano italiano English English
03/04/2017
Largo Consumo 04/2017 - Approfondimento - pagina 96 - 1 pagina - Zottola Francesca
 
 
Art bonus

Perché, secondo Upa, investire in cultura

Investire in cultura è oggi un’alternativa sempre più valida per quelle imprese che, investendo in comunicazione, sentono il bisogno di diversificare gli strumenti delle strategie connesse alle proprie marche. Grazie all’introduzione nel 2014 da parte del Governo dell’Art bonus, ovvero quella misura che prevede significativi benefici fiscali per i privati che sostengono economicamente la cultura, sono sempre di più le imprese che scelgono di investire nel patrimonio artistico-culturale, con grande beneficio del territorio, partecipando in maniera diretta alla crescita socioculturale del nostro Paese, e al contempo cercando un ritorno di immagine e riconoscibilità che rende, nel lungo periodo, questo genere di investimento sostenibile anche a livello di business.


Nell'articolo:

Nell'articolo:
 
 
Abbonati per leggere il contenuto
 
Tag argomenti: Etica CULTURA
 
Tag citati: Art bonus, Confindustria, Governo, Internet, Paese, Pastore Raffaele, Piccola industria, Upa per la cultura, Upaperlacultura.org

Notizie correlate

Percorsi di lettura correlati